Autore:
Luca Cereda

WEB SURFING Mentre il braccio low-cost di Renault è intento a lanciare sul nostro mercato la Sandero Stepway, tuttoterreno che ha trionfato al botteghino in Argentina e Brasile, dal mondo Dacia sembrano in arrivo altre succulenti novità. Navigare per credere.

NESSUN TRUCCO Le foto sono state postate da qualcuno in un fan-forum della Dacia. Non c'è trucco, non c'è inganno: nessuna traccia di ritocchi con Photoshop o di camuffamenti speciali. Trattasi di foto rubate in piena regola e ora disponibili online, ma vere, che comunicano un messaggio inequivocabile: anche Dacia ha pronto il suo SUV low cost.

IL TIPO CHE TIRA D'altronde, il progetto era nei piani della Casa e i tempi - lo dimostrano i dati di vendita - sono maturi. Nel nostro mercato, per esempio, i Suv low cost "tirano", come dimostra la DR5, il crossover low-cost italo-cinese che nel primo semestre 2009 è stato il quinto modello più venduto nel suo segmento, con 834 immatricolazioni, ben 375 in più del primo semestre 2008. La controllata rumena di Renault arriva dopo, si prevede per il 2010 - anche se con ogni probabilità a Francoforte vedremo la versione definitiva - ma avrà sicuramente dalla sua armi più affilate in materia di prezzo, capillarità della distribuzione e fama di affidabilità dei modelli Dacia fin qui prodotti.

SMACCO Certo, la concept Duster presentata a Ginevra aveva tutt'altro stile. La sorpresa di allora di fronte a tanto azzardo stilistico è direttamente proporzionale al "ripensamento" di adesso al cospetto di questa versione semi-definitiva, che comunque ha una sua dignità e una sua sobria eleganza, pur non brillando per originalità. Gli stilemi sono quelli tipici di questo genere di vetture, con cintura alta, parafango molto accentuato, griglia e mascherina che si sviluppano in orizzontale a filo dei due fari, lasciando spazio a un "labbrone” paraurti rinforzato da un plasticone paracolpi nero che si arrampica dal basso verso l'alto.

PARENTI ALLA LONTANA Che fine hanno fatto gli avveniristici gruppi ottici, le svasature sulla carrozzeria e il padiglione interamente vetrato del prototipo? Troppo avveniristica per essere vera: probabilmente la Duster arriverà più avanti. Di sicuro questa non è lei, ma il Suv 4x4 annunciato per il 2010 dalla Casa il mese scorso. Anche così l'estetica comunica robustezza e a questa Dacia non sembra mancare nulla. A parte il nome, chiaro: quello forse lo scopriremo in Germania.

TASSA SUL CLIMA Intanto, in Italia, arriva la Stepway, parente più piccola di questo Suv. Della Stepway ora si conoscono anche i prezzi e non c'è dubbio che siano molto interessanti. Nella versione d'accesso, la Stepway costa 10.150 euro (abbinata al motore millesei benzina da 90 cavalli) oppure 11.450 euro se motorizzata dal 1.5 dCi da 70 cavalli. Di serie offre ABS con assistenza alla frenata, cerchi in lega da 16” e fari fendinebbia. Il clima manuale è un optional che aggiunge al conto altri 850 euro.


TAGS: suv ecco il suv della dacia dacia dacia suv dacia stepway duster salone di francoforte