Autore:
Luca Cereda

OUTSIDER Chi cerca un nuovo SUV compatto premium ed è stufo di sfogliare la solita margherita – Audi Q3, BMW X1, Mercedes GLA -, nel 2018 potrà prendere in considerazione anche la Volvo XC40. La svedesina (si fa per dire) ha fatto oggi la sua prima comparsa ufficiale a Milano, per poi mettersi in vetrina all'inizio dell'anno nuovo. Vista in carne ed ossa, la XC40 rispecchia in tutto e per tutto le immagini ufficiali diffuse i giorni scorsi, oltre ad adottare una silhouette assai simile alla concept presentata un anno fa, dalla quale l'auto di serie eredita quasi per intero il patrimonio genetico. Soprattutto nello stile, spallato e spigoloso al posteriore

COME SARA' La XC40 rimarrà anche in futuro la più piccola della gamma XC dei SUV svedesi. Alla faccia di chi rumoreggiava di una possibile Volvo XC20 destinata ad affronatare la concorrenza di Audi Q2 e Mini Countryman. Le dimensioni della Volvo XC40 gravitano intorno alla misura aurea dei 4,5 metri (4,42 m per la precisione), sempre più apprezzata anche dalla clientela più esigente per muoversi in città. Potremmo a buon diritto considerarla una lievitazione naturale delle future V40, V40 Cross Country e S90, che nasceranno sulla stessa base ma debutteranno più avanti. Il pianale in questione, nome in codice CMA, è tutto nuovo e modulare. Volvo lo ha sviluppato in collaborazione con la cinese Geely e ha deciso di riservarlo per primo al nuovo SUV; Geely, invece, lo monterà sui prodotti del neonato marchio Lynk&Co.

NELL'ABITACOLO Nei mesi scorsi, già circolavano alcune foto 'rubate' degli interni della Volvo XC40, ancora in via di allestimento. Dopo il reveal odierno, di esse si è potuto confermare l'imprinting stilistico dell'XC90: schermo grande e verticale, comandi fisici ridotti all'osso e un design della plancia molto pulito. Ci sarà anche più spazio per la personalizzazione rispetto a quanto ne offrano attualmente le rivali. A testimonianza di ciò, le finiture delle superfici interne sono costruite con materiali inediti, mentre per gli esterni è prevista la tinta bicolore e Volvo punta ad allargare la gamma di abbinamenti tra colori esterni (mteallizato e pastello) e rivestimenti interni.

DOVE LO METTO, QUESTO? La Casa svedese pone in particolare l'accento sulla praticità del suo nuovo SUV, assicurando che l'XC40 verrà incontro alle nostre esigenze soprattutto quando si tratta di riporre piccoli e gradi oggetti di uso quotidiano nei vani dell'auto, a partire dallo smartphone. Così, direttamente dagli interior designer veniamo a sapere, ad esempio, che la Volvo XC40 non avrà i classici speaker dello stereo sulle portiere. Perché? Per fare spazio a un tascone più grande della media, capace di contenere un computer portatile (o due bottiglie d'acqua).

INSERT COIN Per la XC40, Volvo ha poi pensato ad appositi alloggiamenti per le monete (un ritorno ai primi anni Novanta), per i cavi di ricarica del telefonino (anche se non mancherà la ricarica wireless), un gancio pieghevole ancorato al portaguanti (per agganciare meglio la spesa) o uno slot nella plancia per la carta di credito. Simply clever, direbbe qualcun altro. 

ALLESTIMENTI Gli allestimenti della nuova Volvo XC40 saranno tre: Momentum (più modaiolo), R-Design (più sportivo) ed il lussuoso Inscription.

IBRIDA E TRICILINDRICA La XC40 sarà disponibile con motore Drive-E quattro cilindri D4 diesel o T5 benzina. Altri propulsori, incluse una versione ibrida e una variante tutta elettrica, verranno introdotti in un secondo momento. La XC40 sarà inoltre il primo modello Volvo disponibile con il nuovo motore tre cilindri Volvo. Prezzi? A partire da 44.450 euro (XC40 D4 AWD Momentum), almeno pr quanto riguarda la gamma già ordinabile. Il listino, con l'ingresso di altre  motorizzazioni e allestimenti, scenderà fino alla soglia di circa 32.000 euro.

CARE BY VOLVO XC40 è infine per Volvo lo strumento per introdurre il suo nuovo modello di accesso all’auto, in particolare attraverso il servizio su abbonamento "Care by Volvo". Avere un’auto del marchiosvedese sarà quindi semplice tanto quanto avere un cellulare: basterà pagare un canone mensile, facile da e negoziare valido a livello nazionale, cui si aggiungerà la possibilità di guidare una vettura nuova ogni 24 mesi. Dopo aver fatto l’ordine online, i clienti Care by Volvo potranno poi ritirare la vettura senza doversi preoccupare dei tipici costi aggiuntivi legati all’acquisto: acconti, assicurazione, imposte, commissioni di servizio e differenze legate all’area geografica o all’età del cliente. 


TAGS: volvo suv crossover anteprima volvo xc40 xc40 vs e-pace