Autore:
Luca Cereda

CAMBIA FACCIA La berlina media è andata in officina per un ritocchino e si è portata appresso tutta la famiglia. Al Salone di Ginevra, infatti, Volvo arriva con S60, V60 e XC60 fresche di restyling, per un aggiornamento della gamma che spazia dalla cosmesi alle tecnologie.

FUORI Gli elementi salienti sono i nuovi paraurti (anteriore e posteriore) e i fari delle “Sessanta”. Un make-up all’insegna del family feeling che passa anche per interventi meno evidenti, come la cornice cromata scomparsa dalla griglia, i nuovi cerchi, o i differenti terminali di scarico in dotazione a seconda delle varie motorizzazioni.

DENTRO Si rinnovano anche gli interni, dove Volvo propone il display TFT già lanciato sulla V40, inedite combinazioni di finiture e sellerie, ma soprattutto debutta il sistema di infotainment Sensus Connected Touch con schermo da 7’’, dotato di 3G/4G. Tra i dispositivi di sicurezza figura invece, di serie, il City Safety, ma Volvo S60, V60 e XC60 possono dotarsi anche del Pedestrian Detection, del BLIS, del Cross Traffic Alert e del Road Sign Information.  

CUORI GENTILI Di pari passo al facelift c’è anche un lavoro di lima su alcuni motori della gamma, ovviamente all’insegna della riduzione di consumi ed emissioni di CO2. Ad esempio il D2, quattro-cilindri diesel da 115 cv, si assesta a 4 l/100 km dichiarati e 106 g/km di emissioni di CO2 (che salgono a 4,1 l/100 km e 107 g/km in versione automatica) per la S60. Scendono anche i consumi della D3 automatica, della versione D4 da 163 cv e delle XC60 AWD. Tra i benzina, T4 e T3 con cambi automatici consumano ora 6,8 l/100 km.


TAGS: volvo s60 v60 e xc60 2013 Salone di Ginevra 2013, tutte le novità