Autore:
Paolo Sardi

AVANGUARDIA Adesso la colonizzazione è completata. Dopo le sportive, le piccole e le compatte, ora tocca alle medie abbandonare il tetto in tela per passare alla formula del momento, quella delle coupé - cabriolet. Un bel tetto rigido in metallo che con agilità da contorsionista si ripiega e scompare nel vano bagaglio e via! Avanguardia del movimento CC in questa nicchia di mercato è la Volvo, che rinuncia a una C della definizione per mantenere lo stesso nome C70 del modello attuale.

PETTINATA CON LA RIGA Nome a parte, per il resto cambia tutto, pur se nel segno family feeling. La nuova C70 segue fedele il sentiero stilistico tracciato dalle altre ultime proposte Volvo, senza particolari colpi di testa. Come nel caso delle sorelle, protagonista assoluta della linea resta la piega che i designer hanno tracciato poco sotto i finestrini e che solca la carrozzeria da un capo all'altro. Nel muso segna nitidamente il cofano, scendendo verso la mascherina e le prese d'aria inferiori, mentre all'estremo opposto crea la tipica onda nei lamierati e nelle luci di coda.

A CUNEO La sagoma è a cuneo, con una linea di cintura che corre alta verso un posteriore massiccio e muscoloso. Il tetto in metallo, realizzato in tre pezzi e pronto a scomparire alle spalle dell'abitacolo alla semplice pressione di un pulsante, prende le mosse da montanti del parabrezza piuttosto massicci e protesi all'indietro. Ciò per evidenti motivi di sicurezza, per assicurare una buona penetrazione aerodinamica e alla ricerca di un'adeguata protezione dall'aria ai passeggeri.

PROTEZIONE TOTALE Sempre in tema di sicurezza, argomento che tradizionalmente sta molto a cuore alla Volvo, la C70 porta come fiore all'occhiello un inedito tipo di airbag a tendina. Non potendo inserirlo come di norma nel tetto, gli ingegneri svedesi ne hanno studiato uno di nuova concezione battezzato IC (Inflatable Curtain, ovvero tenda gonfiabile) che è ospitato nella parte superiore del pannello della portiera. In caso d'impatto laterale, l'airbag si gonfia dunque dal basso verso l'alto, assumendo una curiosa forma a guantone da baseball e restando poi gonfio per un tempo più lungo del solito per offrire una maggior protezione alla parte alta del busto e alla testa. Questo genere di airbag entra in funzione anche in caso di ribaltamento, eventualità peraltro resa assai improbabile dalla presenza del sistema ROPS (Roll Over Protection System).

BUONA PER QUATTRO... Anche se il nome C70 sembrerebbe indicare una parentela con la V70, questa coupé cabriolet è invece realizzata con l'aiuto di Pininfarina sulla base del pianale della più piccola S40. Ciò non dovrebbe impedire comunque a quattro adulti di viaggiare comodamente nell'abitacolo. In fondo le dimensioni caratteristiche annunciate sono circa le stesse del modello attuale, rispetto al quale, però, il telaio offre una rigidità torsionale praticamente doppia.

... MA PUNTA SUL CINQUE Con una simile premessa, non dovrebbe quindi esserci alcun problema per la C70 nel gestire i 220 cv del motore 2.5 T5 destinato alla versione di punta della gamma, tutta caratterizzata da unità a cinque cilindri. Alla base è atteso infatti il 2.4 aspirato, nelle configurazioni da 140 e 170 cv, mentre in un secondo tempo al gruppo si aggiungerà anche un turbodiesel 2.4 con potenza da 180 cv.


TAGS: volvo c70 2006 Tutte le auto Euro5