Autore:
Alessandro Codognesi

SALE E PEPE, PLEASE Le versioni ormonate delle hot hatch sono una brutta razza. Con motori spremuti come limoni e assetti riadattati, le piccole tre porte sono da sempre il terrore delle auto blasonate, che in un percorso tutte curve possono seriamente rischiar la faccia. Ingarellamenti a parte, il settore è di quelli succulenti e proprio per questo è anche molto inflazionato. Volkswagen da più d’una vita intera ha a cuore il capitolo in questione (Golf GTI vi dice qualcosa?) e proprio con quest’occhio nasce la Volkswagen Polo R WRC Street, la versione ipervitaminizzata della tedeschina presente al  Wörthersee.

MECCANICAMENTE PARLANDO Per donarle la giusta dose di carattere, alla Volkswagen Polo R WRC Street hanno impiantato il 2.0 TSI Turbo a iniezione diretta, pompato fino a 220 CV. A detta dei tecnici, questo dovrebbe garantire prestazioni mozzafiato. Forse hanno un po’ esagerato con le dichiarazioni, ma sta di fatto che lo spoiler posteriore, il diffusore e le sospensioni ad hoc sono un bel biglietto da visita per una sportive a tre porte. Quando la vedremo? Non prima della prossima primavera.

SORELLASTRA A farle compagnia sulla passerella c'è anche la sorellastra da corsa: il suo nome è Volkswagen Polo R WRC e ha intenzioni tutt’altro che pacifiche. Purtroppo (o per fortuna) però, è solamente un prototipo destinato alle corse, in particolare al Campionato del Mondo Rally FIA. A detta dei tecnici, sarà la Polo più bruciante di tutti i tempi. Potremo ammirarla gareggiare nelle prime gare del 2013 e sarà spinta da un tiratissimo 1.6 TSI da 300 cv, quanto basta per bruciare il tempo del classico 0-100 in soli 4,1 s. 


TAGS: volkswagen bel wrc nome porte detta tsi sportive street vedremo polo prossima tecnici visita biglietto hoc primavera teppista