Autore:
Paolo Sardi

 PRESI IN PAROLA "Dovete pensare in grande!". "Bisogna puntare in alto!". Chissà quante volte gli ingegneri della Volkswagen e quelli del centro stile, capitanati da Murat Gunak (già padre della Peugeot 206), si saranno sentiti dire queste frasi dagli emissari del consiglio di amministrazione?! E così, alla lunga, hanno finito col prenderli in parola, dando alla luce la Golf Plus, un inedito modello che la Casa di Wolfsburg presenta proprio al Motor Show di Bologna in anteprima mondiale.

SOTTIGLIEZZE

L'impiego del termine "modello" al posto di quello "versione" non è affatto casuale. La Plus adotta infatti lamierati inediti, che si caratterizzano soprattutto per la linea di cintura più ascellare e il padiglione rialzato di circa 10 centimetri (9,5 per essere precisi). Ciò porta l'altezza massima a un metro e 58; è una differenza non da poco, che si traduce in una maggiore luminosità dell'interno.

PIU' PRATICA

Nel frontale, poi, la Plus non ripropone i temi stilistici appena introdotti dalla GTI. Al bando quindi l'ampio motivo a U, che ritornerà invece su molte Volkswagen prossime venture. Al loro posto, linee più tranquille, secondo Volkswagen forse più vicine ai gusti del buon padre di famiglia. Ma non finisce qui. Anche la posizione di guida è rialzata, con grandi vantaggi per la visibilità in manovra e nel traffico in genere. Nella zona posteriore, invece, trovano spazio sedili scorrevoli (per ben 16 cm) che dovrebbero assicurare una notevole iniezione di praticità.

TRASFORMISTA In tal senso vanno anche alcune soluzioni studiate per sfruttare al meglio il posto centrale del divano quando si viaggia in quattro. Una volta abbattuto lo schienale, questo si trasforma in un tavolino e, grazie a particolari moduli a incastro in opzione, si può trasformare in un bracciolo o in una grande cassetta portaoggetti multifunzione. Buona la capacità di carico dichiarata, che va da un minimo di 395 litri a un massimo di 1.450.

EFFETTO VOLANO

La Plus arriverà sul mercato attorno a febbraio, con un sovrapprezzo prossimo ai mille euro sul listino della cinque porte "normale". Che sia poco o che sia tanto, sarà il mercato a dirlo. Quel che è certo è che alla Volkswagen scommettono molto sulla Plus per riportare la gente nelle concessionarie e per fare da volano anche sulle vendite della Golf, mai decollate sui livelli sperati inizialmente.

TRE PER QUATTRO Come nel caso della Golf, gli allestimenti previsti sono tre: Trendline, Comfortline e Sportline, mentre al lancio sono quattro le motorizzazioni attese, tutte ben conosciute ed equamente divise tra benzina e diesel . Quanto alle prime, si parte dal 1.400 da 75 CV (a occhio un po' sottodimensionato), per proseguire con il 1.600 FSI da 115 CV. Sul fronte diesel si ritrova l'accoppiata TDI, 1.900 da 105 CV e 2.000 da 140 CV. Più avanti arriveranno invece il 1.600 da 102 CV e il 2.000 FSI da 150 CV, come anche un TDI da 90 CV.


TAGS: volkswagen golf plus