Autore:
Paolo Sardi

GUSTOLUNGO Si vede che alla Volkswagen il genere country continua a piacere. Dopo la Polo Fun, lanciata nel 2004 sulla base della Polo III, anche la quarta generazione della Polo verrà declinata in versione simil-Suv. Già il nome è di quelli che lasciano ben pochi dubbi sulla filosofia del progetto: CrossPolo. Roba che viene quasi da stupirsi per il fatto che nelle foto è immacolata come se fosse uscita da un salone di bellezza, senza addosso neanche un po' di fango e di polvere...

CAMBIA VOLTO

Pochi interventi alla carrozzeria sono sufficienti a cambiare la personalità della piccola di Wolfsburg. Dal muso sembra addirittura sparire l'ampia calandra che fa da denominatore comune a quasi tutto il listino Volkswagen. A ben vedere, le forme sono più o meno quelle delle Polo vulgaris ma, ammantata da una livrea alluminio e inserita in un pannello in plastica grigia, la parte bassa della tipica V fa il verso ai bull-bar e toglie alla faccia della CrossPolo la solita aria imbronciata, con l'aiuto pure dei piccoli fendinebbia

CORAZZATA

Il paraurti posteriore è in tema, con un pannello centrale ispirato alle piastre di protezione in alluminio della fuoristrada doc e affiancato da grintose aperture retinate. Anche i sottoporta e i passaruota hanno una corazza in plastica scura e contribuiscono far sembrare la CrossPolo molto più alta delle sue sorelle. L'assetto è in effetti rialzato di soli 15 mm ma altri 17 mm li regalano i nuovi cerchi da 17" con pneumatici 215/40 e a portare l'altezza complessiva 1.537 mm provvedono infine le barre portatutto cromate.

TECHNICOLOR

La stessa finitura si ritrova sulle coppe degli specchi retrovisori e sulle cornicette che circondano gli strumenti, mentre la pedaliera è in alluminio. Nell'abitacolo i sedili occupano il centro della scena, con i loro bordi avvolgenti e i rivestimenti rigorosamente abbinati con la carrozzeria. Questa può essere in sei colori: arancione, giallo, rosso, nero, blu o argento, con le maniglie esterne sempre e comunque in tinta.

CINQUINA

La CrossPolo arriverà sul mercato nella prossima primavera esclusivamente con carrozzeria a cinque porte e con cinque motori. Tre sono a benzina e due sono a gasolio. Quanto ai primi, apre le danze un 1.200 a benzina da 64 cv, seguito da due 1.400, uno da 75 cv e uno da 100 cv. La medesima potenza massima è garantita anche dal più potente dei due turbodiesel a iniezione diretta, quello da 1,9 litri, mentre il piccolo 1.4 dispone di 70 cv. Impossibile per ora avanzare ipotesi circa i prezzi e le dotazioni di serie: qualcosa di più si saprà con l'avvicinarsi del lancio.

TAGS: volkswagen crosspolo