Autore:
Luca Cereda

LAVORI IN CORSO Stile suvcoupé, cinque posti, cuore ibrido. Volkswagen presenta al Salone di Detroit un altro prototipo di suv per il mercato americano, dal quale però potrebbe nascere qualcosa di interesse globale. Il genere infatti è di quelli che va per la maggiore – i suv dal taglio sportivo – e la strada è quella già tracciata da altre concept come la CrossBlue e la CrossBlue Coupé. La new entry si chiama Volkswagen Cross Coupé GTE.

SEMPRE CONNESSI Fisico palestrato, ruote di dimensioni ciclopiche (22’’) e una linea del tetto che inizia a planare appena scollinato il montante B disegnano i tratti di una potenziale nuova rivale dell’Evoque. Il mix stilistico della Volkswagen Cross Coupé GTE è piacevole e fa il paio con interni molto moderni, dominati da linee orizzontali e dalla tecnologia, protagonista al centro della plancia ma anche in seconda fila, dove per godersi meglio il viaggio è possibile installare due tablet nelle rispettive nicchie scavate nel retro del poggiatesta anteriore. Questi tablet sono collegati attraverso WLAN al sistema di infotainment dell’auto.

ANCHE EV Sottopelle, invece, la Volkswagen Cross Coupé GTE nasconde un sistema ibrido composto da un V6 3.6 litri da 280 cv e una coppia di motori elettrici, uno da 40 e l’altro da 85 kW. Potenza massima espressa: 360 cv. Essendo di tipo plug-in, questo sistema permette alla Cross Coupé di viaggiare solo in elettrico, ma non per più di 32 km, tant’è l’autonomia della batteria agli ioni di litio tumulata sotto nel tunnel. Oltre al look, anche le prestazioni di questa concept sono sportive: da 0-100 in 6 secondi netti e la possibilità, in marcia, di modificare i settaggi di acceleratore, cambio e sterzo per godersi di più le Autobahn o il misto veloce. 


TAGS: volkswagen cross coupé gte salone di detroit 2015