Autore:
Luca Cereda

SOCIAL CLIMBER Guai a chiamarli pullmini, o, peggio ancora, furgoncini. Alcuni di loro potrebbero sentirsi offesi, perché dagli albori ne hanno fatta di strada. Mezzi come il Mercedes Viano o il Volkswagen Caravelle da semplici veicoli commerciali si sono trasformati in efficienti facchini da resort, prima, per assurgere, oggi, al rango di chauffeur d’alto bordo. L’ennesima riprova arriva da questo Volkswagen Caravelle Business varato per il mercato inglese, che nel concept e nella strategia fa eco ai diversi allestimenti a cinque stelle del Viano proposti recentemente da Mercedes.

BUSINESS CLASS La solita Caravelle, sì, ma con accenti di lusso. Ciò significa che la Volkswagen Caravelle Business porterà sempre sei persone a bordo (autista compreso), ma queste viaggeranno in prima classe. In un ambiente impreziosito da inserti in radica, sellerie più curate, dotazioni da berlina (volante multifunzionale, navigatore satellitare con schermo da 6,5”) e confort quali vani, vani-frigo e clima bi-zona. La zona-passeggeri conta sempre quattro posti singoli, con quelli della seconda fila capaci di girare di 180°; in mezzo il tavolino per la briscola o, se siete uomini d’affari, per impiattare contratti da firmare.

MAN IN BLACK E come la riconosciamo una Volkswagen Caravelle Business da fuori? Semplice: veste lo smoking. La nuova variante top di gamma ha infatti una livrea scura e abbonda di vetri oscurati: i cristalli posteriori innanzitutto – per la privacy- ma anche le luci di coda. Di serie, poi, monta cerchi da 17’’, fari allo xeno, luci diurne a LED e porte scorrevoli elettriche. Per spostarsi in totale sicurezza si può contare anche su airbag a tendina, rear camera, sensori di parcheggio, cruise control e lane change assist. L’unica motorizzazione disponibile è il turbodiesel 2.0 TDI abbinato al cambio a doppia frizione DSG. Il prezzo? Da 66.700 euro…


TAGS: volkswagen caravelle business