Autore:
Marco Congiu

TORNA UN MITO Pensate per un attimo ai modelli evocativi di casa Volkswagen. Sicuramente vi verranno in mente la Golf, il Maggiolino, la Polo e, per i più nostalgici, il Bulli. Il leggendario furgoncino degli anni ’60, capace come pochi altri mezzi di segnare un’epoca, tornerà a vivere in chiave moderna, senza tuttavia dimenticare il proprio DNA.

EREDE ELETTRICO Il nuovo Volkswagen Bulli vedrà la luce non prima del 2022. Derivato dalla I.D. Concept vista al Salone di Detroit dello scorso gennaio, il Bulli equipaggerà sistemi di guida autonoma di livello 3 e sarà prodotto sulla piattaforma modulare elettrica MEB. La lunghezza è già nota: 4,94 metri.

PER TUTTI La produzione dovrebbe essere allocata nella fabbrica di Hannover, dove nacque il primo Bulli negli anni ’60. Europa, USA e Cina saranno i mercati dove il nuovo Bulli verrà commercializzato. Al momento, però, sono queste le uniche informazioni in nostro possesso.


TAGS: volkswagen bulli nuovo bulli