Autore:
Paolo Sardi

NIENTE DRAMMI Dalle nostre parti bisognerà aspettarla ancora per circa nove mesi ma di sicuro non saranno in molti a stare sulle spine nell'attesa. La Golf con la coda, meglio nota come Bora, non ha mai riscosso grandi consensi in Italia. Le sue vendite sono concentrate soprattutto oltreoceano, dove ancora oggi viene venduta con il nome Jetta approfittando dell'assenza di possibili doppi sensi.

USA E JETTA Non c'è quindi molto da stupirsi per la decisione presa dalla Volkswagen di presentare la nuova generazione della Bora/Jetta proprio negli Stati Uniti e di avviare una linea di produzione in Messico. Il battesimo ufficiale avverrà al prossimo Salone di Los Angeles, che aprirà i battenti il 5 gennaio 2005. Non è invece ancora trapelato nulla circa quella che sarà la prima passerella europea. Non è però da escludere che la nuova Bora sia presente a Ginevra a marzo, in contemporanea con l'inizio delle vendite in America.


PIONIERISTICA Anche se non è destinata a un futuro da best-seller, questa Volkswagen merita comunque qualcosa più di uno sguardo fugace. La sua coda anticipa alcune soluzioni stilistiche che con buona probabilità verranno poi riprese dalla prossima generazione della Passat. Ciò vale soprattutto per le luci, con elementi circolari inseriti in un quadro dal taglio vagamente rettangolare.

LO SQUALO Per il resto le immagini parlano di una fiancata massiccia, solo appena alleggerita da una sottile nervatura che corre tra maniglie e finestrini. Piuttosto filante è invece il padiglione, sormontato da un'antenna a forma di pinna di squaletto, sullo stile di quella che si vede sui tetti delle BMW di rango. Chiude il giro il frontale, con un'ampia V che parte dal parabrezza scende e giù fino allo spoiler anteriore. Il richiamo alla Golf GTI è evidente, anche se qui tutto è in tinta con la carrozzeria.

FACILE PRONOSTICO Per il momento niente è stato comunicato ufficialmente pure riguardo a dimensioni, allestimenti e motori. Non occorre però la sfera di cristallo per pronosticare che la gamma europea avrà come cavalli di battaglia gli arcinoti turbodiesel TDI che imperversano nei listini di tutti i marchi del gruppo VW.


TAGS: volkswagen bora