Autore:
Luca Pezzoni

LORO CI LAVORANO Si chiama ibrido ma non elettrico, bensì idraulico. Al posto delle batterie ci sono degli accumulatori di aria compressa (gas inerte), tanta coppia, cavalli in abbondanza e consumi ridotti. Soluzione studiata e non troppo reclamizzata anche dai big dell'auto, come Ford, trova una prima applicazione concreta a bordo dei furgoni dei corrieri che solcano le strade del mondo.

MINNEAOPLIS In collaborazione con la US Environmental Protection Agency, la UPS inizierà la sperimentazione di una piccola flotta di veicoli ibridi-idraulici a partire dal 2009. Sette unità in tutto nell'area di Minneapolis per poi tirare le somme. Le aspettative sono alte, con un 50% di consumi e un 30% di emissioni in meno rispetto a motorizzazioni standard, l'investimento, se adottato su larga scala, dovrebbe ripagarsi in 3 anni.

PACCHI E PACCHETTI Come dire che consegnare pacchi, pacchetti, regali e documenti in tutto il mondo, consumando e inquinando meno ora si può. UPS racconta e motiva la sua scelta, con uno scarno comunicato stampa in perfetto tempismo elettorale. Proprio mentre si dice che la vittoria di Obama nella corsa Presidenziale potrebbe spingere alla ricerca di una mobilità sostenibile, ecco un esempio concreto da chi, con i mezzi a motore, si guadagna il pane.

MIMETIZZATI A vederli da fuori sembrano i classici furgoni UPS con la tipica cromia brown e poche concessioni all'estetica dell'automobilista raffinato. Nessuna differenza ostentata come capita con le auto ibride, pensate anche per distinguersi. Qui c'è solo una sobria scritta in immagine coordinata con il lettering UPS: "low emission hydraulic hybrid". Il primo al mondo. Per il resto le solite linee squadrate e funzionali allo sfruttamento dello spazio, senza ricerca aerodinamica.

BEVE GASOLIO Anche il rumore sembrerebbe tradizionale, sotto il cofano si nasconde un classico motore a gasolio. A fare la differenza è il sistema di circolazione dei fluidi e la trasmissione del moto alle ruote, completamente ripensati. Per certi si tratta di una configurazione simile, concettualmente, all'ibrido elettrico. Ma a detta di alcuni esperti, addirittura con maggiore efficienza e costi di produzione inferiori, almeno fino a quando le batterie non faranno il promesso ma ancora lontano "salto tecnologico".

SPERIMENTAZIONE IDRAULICA La soluzione"ibrida idraulica", sviluppata originariamente dalla US Environmental Protection Agency in collaborazione con Eaton (esperti in tecnologia anche ad uso militare), prevede che il veicolo recuperi energia tramite pompe idrauliche, accumulandola in appositi serbatoi sotto forma di aria compressa. Semplificando, funziona come un ibrido seriale con al posto dell'elettricità e delle batterie fluidi e serbatoi di gas inerte.

CONTORNO Non manca il recupero energetico in frenata, mentre il motore diesel, spento nelle fasi di stop e decelerazione, viene usato periodicamente per mantenere in pressione il sistema. Anche la trasmissione differisce da quella tradizionalmente meccanica e, tutto sommato avrebbe ragione anche chi sostiene che tutto esisteva già (esclusi gli accumulatori) in macchine per movimento terra ed escavatori.

NIENTE ILLUSIONI Fatto sta che l'applicazione dell'ibrido idraulico sembra perfetta, per ridurre subito consumi ed emissioni. Con il bonus di offrire cavalli e coppia istantanea, o quasi, in abbondanza. E proprio per questo la tecnologia si adatta ad una sperimentazione gravosa sul campo, con i corrieri che operano a pieno carico 24 ore al giorno sulle strade. Secondo UPS non si tratta della soluzione definitiva ma di un importante contributo sotto il profilo del risparmio energetico.

DOVE LO METTO? Mentre i tecnici provano a risolvere il problema di dove alloggiare i bomboloni di aria compressa nelle auto di taglia europea, oltre ad assicurare la perfetta tenuta del sistema idraulico che deve rimanere sempre in pressione, meglio prendere atto di una nuova carta sul tavolo. La tecnologia circola da tempo e sembra solo attendere il giusto packaging.

EXTRALARGE Per ora il sistema è ben adattabile su taglie extralarge. Ford ad esempio, pensa di utilizzarlo sui SUV dove non ci sarebbero grandi problemi di spazio (e un Truck del 2002 aveva già un launch assist idraulico). Sono allo studio inoltre sperimentazioni in campo militare con Hummer dotati di "retrofit idraulico". Nel frattempo un plauso va ad UPS che per prima ha ordinato i primi veicoli per la propria flotta.

UPS VERDOLINI Segno di un'azienda orientata alle nuove soluzioni tecnologiche: la flotta di veicoli UPS a basso impatto ambientale supera ormai le 2000 unità e comprende veicoli ibridi, elettrici, a gas e probabilmente, un giorno, tutto quello che ci sarà per consegnare pacchi e pacchetti senza ammorbare l'ambiente. Vuoi vedere che a guidare il futuro non saranno i big dell'auto ma, come spesso accade, la ricerca e il coraggio (se vogliamo, la necessità) di un outsider?


TAGS: ups idraulic hybrid