Autore:
Luca Cereda

FUORI TUTTO La Toyota Yaris Hybrid R si mette finalmente a nudo in attesa del debutto “live” in quel di Francoforte. Foto, interni e tutti i dettagli tecnici relativi allo speciale sistema ibrido della concept giapponese ormai non sono più un segreto. Non resta che capire quale futuro modello di Toyota potrebbe beneficiare di cotanta tecnologia e potenza (420 cv) di sistema. In molti sognano già una versione spinta della GT 86.

UNO PIU’ DUE… Sulla Toyota Yaris Hybrid R la spinta è affidata a tre motori: uno termico e due elettrici. Il primo è un quattro cilindri 1.6 da 300 cavalli, mentre i due elettrici, montati in corrispondenza di ciascuna delle ruote posteriori, erogano 60 cv ciascuno. Il loro contributo – quando non si occupano del recupero dell’energia in frenata- è un boost di potenza in accelerazione che può arrivare a 120 cv per un massimo di cinque secondi.

IL TERZO DI MEZZO Particolare nel suo genere, questo sistema ibrido ricalca quello TS030 Hybrid, la Toyota di Le Mans. Di qui la presenza di un condensatore ad alta densità dal quale arriva la “botta” di energia – immagazzinata e rilasciata in un lampo – fornita dai motori elettrici in fase di frenata. A tal proposito, un terzo motore elettrico da 60 cv è montato tra il motore termico ed il cambio sequenziale a sei marce, e lavora sia in fase di decelerazione (per “nutrire” il condensatore di energia), sia in fase di accelerazione: qui serve a inviare potenza ai motori posteriori quando richiesto, e cioè quando manca grip; operando dunque come un controllo di trazione con funzione di torque vectoring per modulare la coppia sulla singola ruota.

ROAD E TRACK Sedili Recaro e finiture in Alcantara regalano alla Toyota Yaris Hybrid R un tocco racing anche negli interni. La vera chicca, però, sta nel volante, con appositi pulsanti per selezionare due differenti modalità di guida: Road e Track. “Road” è una mappatura più votata al risparmio, e al risparmio giocano anche i due motori elettrici che erogano un massimo di 40 cv; il condensatore, in compenso, allunga i tempi del boost a 10 secondi. In “Track”, invece, tutti i motori danno il massimo della birra e, per soli cinque secondi, la potenza dei due elettrici arriva a 120 cv. Per domare tanta esuberanza la Toyota Yaris Hybrid R monta un impianto frenante con pinze a sei pistoncini all’anteriore e con dischi forati e pinze a quattro pistoncini al posteriore. Le “scarpe” sono delle Michelin Sport Cup 225/40 calzate su cerchi da 18’’.


TAGS: toyota yaris hybrid r Tutto sul Salone di Francoforte 2013