Autore:
Luca Cereda

TRE CARAVELLE Catturano l’occhio per via quelle livree monocromo che fanno molto toy-car, ma dietro a queste tre concept, presentate da Toyota al salone di Pechino, c’è un impegno concreto. Un impegno ad abbassare ulteriormente il livello di CO2 del proprio parco-mezzi, visto che una di queste è ibrida, e un impegno ad allargare la propria gamma di modelli su scala mondiale.

ESCLUSIVA CINESE Le tre novità si chiamano Toyota Yundong Shuangqing e Toyota Dear Qin, quest’ultima declinata in versione a tre volumi (la rossa) e hatchback (la verde). Di loro si conoscono pochi dettagli ma la Casa ha chiarito cosa anticipano. La Yundong Shuangqing, livrea blu-puffo e inequivocabile tatoo a ideogrammi sul finestrino, ha le fattezze di una berlina filante ed è il prototipo di un’ibrida destinata esclusivamente al mercato cinese, della quale però non si conoscono le prestazioni né le caratteristiche del sistema ibrido.

DUE O TRE Non specificatamente tarate sul mercato cinese, ma più genericamente definite “world car”, saranno invece le versioni di serie che usciranno dalle concept Toyota Dear Qin. Tra le due spicca, non solo per la livrea color kiwi, la variante a due volumi, caratterizzata da un padiglione dal taglio smaccatamente sportivo e da uno spoiler anteriore. Che possa avere un futuro anche nel mercato europeo?  


TAGS: yundong shuangqing toyota dear qin berlina toyota dear qin hatchback