Autore:
Paolo Sardi

GIU’ LA MASCHERA Mister X, anzi Model X, getta la maschera. Dopo essere stata al centro di numerose indiscrezioni, la Tesla Model X si svela negli Stati Uniti, dove, nelle ultime ore, molti siti pubblicano immagini delle prime uscite ufficiali di quella che si può considerare a tutti gli effetti la prima crossover elettrica. Qui nella nostra galleria immagini trovate per esempio alcune foto prese dai siti gigaom.com e jalopnik.com assieme a quelle diramate dalla stessa Casa.

SGUARDO VELOCE La Tesla Model X appare piuttosto imponente, con una sagoma sul genere di quella della BMW Serie 5 Gran Turismo, con il cofano che si staglia in avanti e il padiglione che, sul fronte opposto, scende invece dolcemente verso la coda. Giusto il tempo di annotare la presenza di luci a Led e l’assenza degli specchi retrovisori, sostituiti da telecamere, e conviene passare in fretta alle soluzioni più interessanti, a partire dalle porte posteriori.

IN PUNTA DI DITA Queste ultime si alzano ad ala ma, a differenza delle soluzioni simili viste in commercio, prevedono un’articolazione a metà, che consente la loro apertura anche in spazi angusti. L’abitacolo è a sette posti e presenta arredi futuristici, con un enorme schermo piatto touch screen multifunzione (da 17") che fa le veci della classica consolle riproducendone le fattezze.

SCATTO ELETTRIZZANTE Se l’occhio ha la sua parte, anche il piede destro non ha di che lamentarsi. Il motore elettrico è ereditato (assieme al 60% dei componenti) dalla sorella berlina, la Tesla Model S, e promette prestazioni mozzafiato, con un tempo di soli 4,4 secondi nello scatto da 0 a 60 miglia orarie (pari a circa 96 km/h). Il tutto, con un’autonomia non diversa da quella di un’auto normale: a seconda delle batterie adottate (da 60 o 85 kWh), si possono percorrere fino a quasi 500 km con una carica.

STAREMO A VEDERE Quel che è certo è che rispetto a una berlina vulgaris con motore termico, la Tesla Model X offre una maggiore praticità. Il suo cuore elettrico è molto compatto e permette di disporre di ben due bagagliai, uno, come tradizione vuole, in coda e uno, in stile Porsche, nella zona anteriore. La Tesla Model X è attesa su strada nel corso del 2013 ma già circolano indiscrezioni circa il suo prezzo, che, in America, potrebbe oscillare tra i 50.000 e i 70.000 dollari a seconda dell’allestimento. E a queste cifre, se le infrastrutture verranno potenziate favorendo l’uso di auto elettriche, non è detto che la macchina non possa ritagliarsi un bello spazio sul mercato.


TAGS: tesla model x Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato