CHIUSURA IN BELLEZZA La Land Rover Defender ha messo la freccia e sta ormai per imboccare il viale del tramonto ma continua ad avere un nutrito gruppo di estimatori, che la venerano in tutte le declinazioni possibili e immaginabili. Per farle chiudere in bellezza la carriera, i tedeschi della Startech hanno provato a cucirle addosso un vestito davvero speciale, dando vita alla Startech Land Rover Defender Sixty8. E Sixty8, ovvero sessantotto per chi non mastica l'inglese, indica due cose in un colpo solo: gli anni di presenza in listino di questo modello e il numero di esemplari che la Startech realizzerà di questa versione.

ABITO SCURO La Startech Land Rover Defender Sixty8 è confezionata sulla base della Defender 110 SW, con la carrozzeria verniciata in Corris Grey metallizzato e il tetto in Santorini Black. Altri segni particolari sono la mascherina inedita, che strizza l'occhio alle forme del passato, i passaruota allergati, i fari a Led, le pedane latarali tubolari, la piastra paramotore in alluminio e i cerchi da 18" con pneumatici BF Goodrich All-Terrain da fuoristrada.

SALTO DI QUALITA' All'interno, invece, spiccano i sedili sportivi con rivestimento in pelle e riscaldati, i dettagli in Alcantara e la pedaliera in alluminio. Rispetto alla dotazione di serie, la Startech Land Rover Defender Sixty8 guadagna anche un sistema d'infotainment Alpine con tanto di navigatore satellitare. Nessuna modifica di rilievo si segnala invece sul fronte meccanico, dove è confermatissimo il motore turbodiesel 2.2 da 122 cv e 360 Nm, abbinato alla trazione integrale e a un cambio manuale a sei marce. In Germania la versione a cinque posti costa 67.990 euro, mentre per quella a sette ne occorrono circa 2.000 in più.