Autore:
Luca cereda

SVILUPPI FUTURI Da Seoul arriva la concept di una nuova Suv firmata SsangYong, nome in codice Kev-2. Dopo la Korando e la SUT1 concept presentate Ginevra, la Casa coreana sforna così una terza creatura a stretto giro di posta. Per ora è solo un prototipo, ma potrebbe anticipare una futura Suv sportiva allineata, nel posizionamento, alle varie Hyundai ix35 e Kia Sportage. Il fatto, poi, che questa concept abbia un cuore elettrico dimostra come tutti, ma proprio tutti, i costruttori non intendano perdere terreno su questo campo.

FACCIA DI FAMIGLIA Il design della Kev-2 riprende, in parte, alcuni tratti stilistici già esibiti dalla SUT1, e ancor prima dalla Korando. Le similitudini principali sono nel frontale, dove le linee del cofano e quelle del paraurti seguono il medesimo andamento, così come simile, tra i due prototipi, è anche il taglio dei gruppi ottici. L’impressione è che la Casa coreana stia cercando di impostare un nuovo filone stilistico, inaugurato dalla Korando e portato avanti da queste concept più recenti.

CUORE ELETTRICO Sottopelle la SsangYong Kev-2 monta un sistema di propulsione elettrico formato da un motore da 160 cavalli alimentato da batterie agli ioni di litio da 35 kwh. Le prestazioni dichiarate dalla Casa coreana parlano di un’autonomia di 180 km e di una velocità di punta di 150 km/h. Per una ricarica completa corre restare allacciati alla presa per 8 ore, mentre per un rifornimento parziale può bastare mezzora. Questo prototipo si serve anche di luci a LED per illuminare la strada e, al suo interno, oltre a schermi LCD sfrutta un modello di tablet coreano come interfaccia, al centro della plancia, per gestire l’infotainment.       


TAGS: ssangyong kev2