Autore:
Luca Cereda

VENTO DELL'EST Non solo lusso, al salone di Shanghai. Ma anche stavolta a scegliere il salone cinese come palcoscenico di debutto è un’ammiraglia: la Skoda Superb 2013 fresca-fresca di restyling, tanto in versione berlina quanto station wagon. Sui mercati europei le vendite inizieranno a giugno.

PIU’ FRONTE CHE RETRO Le novità si concentrano soprattutto nel frontale. Cambia la sagomatura dei fari come quella della mascherina, dalla quale si scorpora lo scudetto della Freccia Alata. Completamente ridisegnato è anche il paraurti anteriore della Skoda Superb 2013, mentre sul posteriore i ritocchi sono leggeri, sia per le luci di coda (con led a “C”) sia per il porta targa. Per il resto, preparatevi a nuove tinte metallizzate nella tavolozza e ad un catalogo di cerchi aggiornato, con misure che variano da 16’’ a 18’’. Anche per gli interni si amplia la gamma di personalizzazioni con la possibilità di scegliere volanti a tre o a quattro razze.

CARICAAA! Dentro la Skoda Superb 2013, spazio e versatilità restano quelli di sempre. Non mancheranno vani di stivaggio – anche per gli occhiali da sole – e una capacità di carico invidiabile: da 595 a 1700 litri per la berlina e da 633 litri a 1865 per la wagon. Tra le dotazioni tecnologiche si segnalano invece il Park assist di ultima generazione e il sistema di navigazione Columbus con schermo da 6,5 pollici e hard disk da 30 giga.

MOTORI Affinata la gamma motori. Secondo Skoda, il restyling ingegneristico porta a riduzioni dei consumi nell’ordine anche del 19%. Si apre con il 1.4 TSI da 105 cv, mentre la versione Greenline ha un dna da globetrotter dal basso dei 4,2 l/100 km dichiarati dal suo 1.6 TDI. Debuttano poi il cambio manuale sulla 2.0 TDI 4x4 da 140 cv e il DSG a sei rapporti in abbinamento alla 2.0 TDI 4x4 da 170 cv.


TAGS: skoda superb 2013