Autore:
Marco Rocca

POLLICE VERDE Sempre più attenta all’ambiente e al risparmio di carburante, la Skoda amplia l'offerta delle versioni marchiate GreenLine, introducendo novità nelle famiglie Skoda Octavia e Skoda Rapid.

PASTEGGIANO A GASOLIO L’offerta si compone di due turbodiesel 1.6 TDI che sulla carta promettono consumi irrisori. Per la Skoda Octavia GreenLine si parla di 110 CV e appena 3,3 litri di gasolio per coprire i 100 km del ciclo di omologazione. A tutto ciò si aggiunge un'immissione nell’atmosfera di 87 g/km di CO2. La più piccola Skoda Rapid GreenLine monta invece la versione depotenziata dello stesso 1.6 TDI da 90 CV. In questo caso i consumi si attestano in 3,8 litri/100 km, per emissioni nocive pari a 99 g/km di CO2.

ATTENTE AL CX Quando il risparmio è tutto, anche il coefficiente aerodinamico gioca la sua parte. GreenLine è così sinonimo di appendici varie per carrozzeria e sottoscocca, pneumatici con bassa resistenza al rotolamento e sistema Star/Stop, che, con il loro gioco di squadra, hanno un ruolo importante nella partita. Chiudono il cerchio l’indicatore di marcia consigliata e il sistema di recupero di energia in frenata.

I PREZZI Venendo al listino, si parte da 18.720 Euro per la Skoda Rapid GreenLine declinata nelle versioni tre volumi e Spaceback con pneumatici da 15 pollici per arrivare a 23.300 della Skoda Octavia GreenLine.  


TAGS: skoda greenline nuovi motori