Autore:
Luca cereda

MOMENTI DI GLORIA Centodieci anni di corse sportive e un Campionato di rally appena vinto meritano di essere celebrati come si deve e di lasciare un segno. Quindi vada per le coppe, le torte, lo champagne che scorre a fiumi e i tappi che saltano come i bengala a San Silvestro, ma servirebbe qualcosa di più. Una serie speciale della Skoda RS, ad esempio, che replichi fedelmente la livrea della Fabia S2000 campione del mondo 2010 dell'IRC (International Rally Championship).

BIANCOVERDE Ne verranno prodotte solo 200 ma non si sa ancora quanto costerà, la vettura però è già bell'e pronta. Livrea verde ramarro sulle fiancate e bianca nella parte inferiore del profilo, tettuccio e cofano bianchi alla pari dei cerchi, il marchio di fabbrica a dominare la calandra scritto a caratteri cubitali e qualche spruzzata di rosso-racing qua e là (nella finitura del paraurti e nelle saette disegnate sui parafanghi posteriori). Al netto degli adesivi degli sponsor, che per ovvi motivi non sono stati riprodotti, la Skoda Fabia RS Edition S2000 (complesso, ma è questo il nome completo) è esteticamente identica a quella con cui Juho Hanninen (co-pilotato da Mikko Markkula) si è aggiudicato il titolo piloti dell'IRC nell'ultimo Rally di Scozia.

TWINCHARGER Degli interni non c'è ancora traccia, e non è detto che non possano anch'essi riservare qualche "chicca" d'ispirazione rallistica, anche se è più facile che siano gli stessi in dote alla Fabia RS. Sulla meccanica invece non c'è alcun dubbio: la Skoda Fabia RS Edition S2000 eredita per intero quella della Fabia RS presentata allo scorso salone di Ginevra. Compreso il motore 1.400 twincharger che eroga la bellezza di 180 cv con una coppia massima di ben 250 Nm costanti tra i 2.000 e i 4.500 giri, e che una volta su strada copre lo 0-100 in 7,3 secondi ed è capace di una velocità massima di 224 km/h (226 per la Wagon). Tutto questo mentre il gomito non si alza esageratamente: la percorrenza media dichiarata è di 16,1 km/litro.