Autore:
Gilberto Milano

TRUCCO NUOVO Cinque anni di onesto lavoro e anche per la Ibiza è tempo di un leggero lifting. Molto leggero per la verità: su di lei incombe il modello completamente nuovo previsto tra un anno o poco più, e probabilmente non è sembrato il caso di intervenire più in profondità sulla sua pelle ormai aggrinzita. Comunque sufficiente per dare alla Ibiza una immagine più in sintonia con il nuovo corso Seat intrapreso con il lancio della Altea, poi con la Toledo e in ultimo con la Leon.

PICCOLA ALTEA

Rivoluzione che dovrebbe interessare anche la futura Ibiza la quale, stando alle prime indiscrezioni e ai primi disegni che girano in Internet, avrebbe le sembianze di una piccola Altea. Staremo a vedere, nel frattempo godiamoci questa probabile ultima versione della divertentissima (da guidare) Ibiza. Perché se l'estetica non è forse stato il suo forte (anche se il primo modello era firmato Giugiaro) la spagnola è in grado di offrire un piacere di guida superlativo, sicuramente fuori dal comune. Soprattutto nelle sue versioni più spinte.

NIDO D'APE

Il lifting riguarda quasi esclusivamente i paraurti (sia anteriore, sia posteriore) ora molto simili a quelli che accompagnano le vetture del nuovo corso, più ampi e avvolgenti, con una griglia a nido d'ape che fa molto racing e due fari fendinebbia di nuova foggia. Con una piccola differenza per la FR, che ha la griglia a maglie più larghe, mentre la Cupra mantiene l'aspetto attuale. Per loro paraurti specifici, diversi dalle altre, anche nel posteriore.

VEDE DOPPIO

Di nuovo aspetto anche le luci anteriori, che per tutte le Ibiza sono ora a doppio faro, con la possibilità per le FR e le Cupra di colore rosso e giallo di averli con la parte interna dello stesso colore della carrozzeria. Cambia anche la colorazione dei gruppi ottici posteriori, ora in una tonalità di rosso più scura, tranne che per FR e Cupra dove rimangono di colore grigio metallizzato. Posteriormente poi tutte le versioni con motori dai 100 cv in su adottano il doppio terminale di scarico a vista.

SCRITTO IN GRANDE

Tra le novità estetiche anche la scritta Ibiza al centro del portellone, proprio sotto il logo Seat che funge da maniglia. Le scritte delle versioni speciali FR e Cupra sono sistemate invece di lato. Nuove soluzioni anche per il design di coprimozzo e cerchi in lega, così come per retrovisori esterni e maniglie delle portiere verniciati o meno negli stessi colori delle carrozzerie in base al tipo di allestimento.

AMPIA SCELTA

All'interno migliorano la qualità degli allestimenti, con l'impiego di materiali più morbidi al tatto, soprattutto per cruscotto e consolle centrale, a cui sono stati aggiunti rivestimenti e tessuti di qualità superiore e design più moderno ed esclusivo. In totale la gamma potrà contare su 18 versioni, comprese le più sportive FR e Cupra.

TARATA

Senza variazioni invece la struttura generale e la meccanica della Ibiza. Che mantengono intatte prerogative tra cui l'agile chassis (concetto innovativo che combina taratura delle sospensioni, giunti elastici, pneumatici e servosterzo ad assistenza variabile) per una grande precisione di guida. A seconda del tipo di taratura del telaio, infatti, la gestione elettronica del servosterzo modifica il comportamento su strada della Ibiza. Sono tre i tipi di taratura, di cui quella con più servoassistenza riservata alle versioni Reference e Stylance; una per Sport e FR, mentre l'ultima è riservata alla Cupra.

DIECI PIU' UNO

Quanto ai motori sono undici le possibilità di scelta. Cinque a benzina, con cilindrate di 1.2 - 1.4 e 1.8 litri e potenze da 64 a 180 cv, e cinque a gasolio, suddivise tra motori di 1.4 e 1.9 litri e potenze da 70 a 160cv. Quest'ultimo è il più potente del segmento, con 330 Nm di coppia massima disponibili a soli 1.900 giri. Ovviamente, sia il 1.8 benzina da 180 cv, sia il 1.9 Tdi da 160 sono riservati esclusivamente alla versione Cupra. L'undicesimo è il 1.4 benzina da 75 cv, l'unico a cui è abbinato il cambio automatico. Tutti i motori sono Euro 4.

SEAT RACING

Lunga anche la lista delle dotazioni di sicurezza. Tutte le Ibiza dispongono di airbag pilota e passeggero di serie, con possibilità di disattivare quello del passeggero, airbag laterali, ABS, controllo di trazione (TCS), controllo di stabilità (ESP), assistenza alla frenata (EBA) e freni a disco su tutte le ruote, e con freni maggiorati su FR e Cupra. Su quest'ultima in opzione sono anche disponibili i freni Seat Racing a quattro pistoni. Il debutto all'inizio di marzo, a prezzi non ancora comunicati.

TAGS: seat ibiza 2006