Autore:
Marco Congiu

L'INCOGNITA Hyundai al Salone di Detroit porta al debutto le nuove Veloster e Veloster N. Si tratta di un'anteprima destinata – forse – al solo mercato americano, dal momento che nel recente passato la Veloster Turbo non aveva raggiunto numeri da capogiro nel vecchio continente, ma qualcosa potrebbe muoversi in occasione del Salone di Ginevra 2018. C'è un po' di rammarico, soprattutto leggendo le specifiche tecniche della Veloster N 2018, davvero di tutto rispetto e che avrebbero potuto rompere le uova nel paniere a molti competitor diretti. Ma andiamo con ordine.

2+1 Le linee della Veloster sono chiaramente da hatchback, ma è nel numero di porte che l'auto di Hyundai sorprende: la configurazione è 2+1, ovvero due portiere da una parte ed una sola dall'altra. Quantomai fuori dal coro, per una vettura odierna, ma particolare che comunque offre personalità al mezzo. Al posteriore colpisce il diffusore con il doppio terminale di scarico centrale, dal sicuro effetto scenico, mentre davanti la presa d'aria è di quelle che non si dimenticano, dalle dimensioni più che generose ma ugualmente elegante e allo stesso tempo sportiva e grintosa.

DNA HYUNDAI Gli interni della nuova Veloster non si discostano troppo dalla generazione precedente, dando segno di continuità e allo stesso tempo – da quanto si vede nelle immagini – di buona qualità percepita. Volante multifunzione, sedili in pelle con inserti rossi e una plancia in plastica soft-touch dalla quale spicca il monitor touchscreen del sistema di infotainment completano il quadro ben riuscito.

NUOVA MECCANICA La Veloster offre un propulsore quattro cilindri turbo da 1.6 litri e 204 CV, abbinato ad un cambio manuale a sei marce o automatico a doppia frizione a 7 rapporti, mentre la Veloster con il 2.0 litri benzina dichiara potenze di 149 CV abbinato al manuale a sei marce o automatico a sei rapporti. La Veloster N, la più potente, è dotata del 2.0 TGDI da 275 CV, capace di uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi. Interessante l'utilizzo delle sospensioni multilink al posteriore. Non manca l'head-up display oltre al cruise control adattivo, l'avvisatore dell'angolo cieco, il sistema di abbaglianti automatici e l'allerta di stanchezza del guidatore. 


TAGS: hyundai hyundai veloster turbo detroit 2018 salone di detroit 2018 hyundai veloster n nuova hyundai veloster n hyundai veloster n 2018 nuova hyundai veloster n 2018