Autore:
Luca Cereda

DUE DI TRE La sensazione di dejà-vu che vi trasmettono le immagini non inganna: siamo al secondo capitolo della serie: dopo la Clio R.S., Renault ha vestito anche la Twingo R.S. da Formula Uno. La Renault Twingo R.S. Red Bull Racing RB7, omaggio alla monoposto campione del mondo nel 2011, è una versione speciale che verrà commercializzata da giugno in 10 Paesi del mondo, Italia esclusa per il momento. E per la serie “non c’è due senza tre”, a breve arriverà anche il terzo atto della trilogia: la Renaul Mégane R.S. Red Bull Racing RB7.

OCCHIO AL DETTAGLIO Restiamo sul pezzo e mettiamo sotto la lente questa Renault Twingo R.S. Red Bull Racing RB7. Fuori, livrea monocolore nera con dettagli gialli (lama gialla ondulata in stile F1, calotte specchi e spoilerino posteriore), motivo a scacchi sul tettuccio e cerchi da 17’’ modello Gana fanno il vestito corsaiolo, completato poi dalla personalizzazione degli interni. Nella fattispecie, parliamo di volante e sedili sportivi, cuciture a contrasto (ovviamente gialle) e l’immancabile targhetta commemorativa del titolo vinto dalla Red Bul con incisa la scritta “FIA 2011 World Champion” sul pomello del cambio.

TELAIO CUP Non crediate però che sia solo questione di apparenza, “chiacchiere e distintivo”, come direbbe De Niro: la Twingo R.S. Red Bull Racing RB7 offre anche un po’ di sostanza. Innanzitutto il telaio Cup, ribassato di altri 4 mm rispetto al telaio Sport e reso ulteriormente sportivo dall’irrigidimento di molle e ammortizzatori. Sotto il cofano, invece, a spingere la Twingo “che mette le ali” c’è un motore 1.6 da 133 cavalli e 160 Nm di coppia. A giugno apriranno gli ordini in Germania, Belgio, Lussemburgo, Austria, Giappone, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Polonia. In Francia la Twingo R.S. Red Bull Racing RB7 sarà resa disponibile da settembre.