Autore:
Paolo Sardi

FUORI DAL CORO Ormai era rimasta praticamente solo lei a fare la voce fuori dal coro, con un look non più in linea con quello delle sorelle. Vista nei saloni delle concessionarie, faceva un po' la figura del calciatore arrivato al raduno con la maglietta sbagliata, quella con i colori e lo sponsor dell'anno prima. La colpa era soprattutto della mascherina, ancora in blocco unico e non divisa in due come vuole l'ultima moda della Régie.

BERLINA COI BAFFI Il restyling della Laguna, che viene presentato questa settimana all'AutoRAI di Amsterdam, parte dunque proprio da qui. Da un muso cioè completamente nuovo, in cui il rombo della Casa troneggia in posizione centrale, nel bel mezzo del ponticello che congiunge il cofano motore e il paraurti. Ai suoi lati si aprono le due tipiche prese d'aria, sottolineate nell'occasione da due sottili ed eleganti baffi cromati. Nuovi sono anche il paraurti e i fari, più rastremati nella zona centrale e ora decisamente grintosi. Per il resto si notano solo modifiche di dettaglio alle luci, un disegno differente dei cerchi e la presenza di un maggior numero di particolari in tinta con la carrozzeria.

LAVORO DI FINO Anche all'interno gli ingegneri Renault hanno lavorato molto di fino, senza stravolgere le linee della plancia. La forma degli arredi resta quella sinuosa del modello ancora a listino, ma la Laguna beneficia di interventi a livello delle grafiche, dei rivestimenti e delle dotazioni. Oltre alle modifiche ai sedili, la novità più vistosa è la comparsa sul tunnel centrale di una manopola che, sullo stile dell'iDrive della BMW, raggruppa svariati comandi tra cui quelli del navigatore e del telefono.

SEMPRE PIU' RICCA Questa sorta di bacchetta magica dagli enormi poteri non è chiaramente offerta di serie su tutta la gamma, come pure lo stesso navigatore o i fari bi-xeno. Quale sarà l'esatta composizione degli allestimenti si capira tuttavia solo in un secondo tempo, a ridosso del lancio che dovrebbe avvenire a primavera, anche se pare che ci sia nell'aria un generale arricchimento delle dotazioni standard.

EVOLUZIONI IN VISTA Sempre stando alle indiscrezioni, per il momento non dovrebbe esserci alcuna novità sul fronte dei motori. In un secondo tempo è annunciata una versione sottoposta a cura ricostituente dell'attuale due litri turbo a benzina, la cui potenza è destinata ad arrivare alla soglia dei 200 CV dai 163 attuali. A bollire nel pentolone della Renault dovrebbero esserci però anche nuovi motori turbodiesel a quattro e a sei cilindri, destinati a equipaggiare, oltre alla Laguna, anche altri modelli. A breve, forse già al Salone di Ginevra, se ne saprà comunque di più.


TAGS: renault laguna 2005