Autore:
Luca cereda

ANNOZERO? Se le promesse verranno mantenute il 2011 rischia di passare alla storia come l'anno-zero dell'elettrico. I primi modelli di serie, infatti, sono attesi su per giù a partire dai primi mesi dell'anno prossimo, e tra questi ci sarà anche la Renault Kangoo ZE, variante EV della tuttofare parigina. Al salone di Hannover è stata svelata la release definitiva - che all'esterno, a parte le due lettere ZE sulla targhetta posteriore, non differisce per nulla dalla Kangoo a motore termico. Sarà commercializzato in Europa a partire da metà 2011 (meglio prenotarsi online), con prezzi da 15.000 euro (iva esclusa) in su.

UN AIUTINO? Vero che si tratta dell'adattamento di un'auto di serie ad auto elettrica - quindi non un progetto nato di primo pugno attorno a batterie di litio e motori a magnete permanente -, ma la Kangoo Z.E. sarà, di fatto, una delle prime auto elettriche acquistabili dai privati. Per allineare il prezzo d'acquisto a quello della versione termica, la Régie fa molto affidamento sugli incentivi - in Francia, per l'acquisto di un'auto elettrica, si arriva a 5.000 euro -, che ne faciliterebbero la diffusione soprattutto tra le flotte aziendali delle piccole imprese o tra chi abita in centro città. A parte, poi, c'è tutto il discorso delle batterie.

ABBONAMENTO Le formule d'acquisto previste da Renault per i suoi veicoli elettrici (in futuro alla Kangoo si aggiungeranno la Fluence e la Zoe) sono infatti particolari. La Kangoo ZE si potrà acquistare o noleggiare pagando una sorta di abbonamento (che comprende anche l'assistenza) per il noleggio delle batterie, il cui costo è di 72 euro mensili + iva. Se è vero che questo canone si aggiunge a una spesa, per avere un'auto elettrica, che con un'auto normale manca, è altrettanto vero che sull'altro piatto della bilancia fanno da contraltare costi di rifornimento apparentemente irrisori: un pieno - equivalente a circa 160 km percorsi - si pagherebbe infatti una cifra compresa tra gli 1 e i 2 euro.

ECONOMETRO Lo sportello di ricarica si trova a fianco del faro destro: una volta allacciata la Kangoo a una presa da 220 V, ci vorranno dalle 6 alle 8 ore per una ricarica completa della batteria (che si ricarica anche in fase di decelerazione grazie all'energia recuperata dal motore da 60 cv e convertita in energia elettrica). Il cruscotto ha un'apposita interfaccia che ne monitora il livello di carica, mentre un econometro comunica a chi guida quanta energia esattamente stia consumando in quel preciso momento. In buona sostanza, sono queste le principali caratteristiche della versione Z.E. del van Renault.

A PIENO VANO In tutto il resto si allinea per filo e per segno alla "sorella termica", comprese le capacità di carico, grazie a un volume di vano che va dai 3 ai 3,5 m³. Questo perché la scelta di montare le batterie in posizione centrale (e non posteriore), sotto il pianale, ha permesso di mantenere intatta la "stiva". Identica è anche proposta di equipaggiamenti professionali della Kangoo Express: paratia piena o girevole, giraffone, climatizzatore manuale o a regolazione automatica e radio con connettività Bluetooth.


TAGS: renault batterie elettrica kangoo multispazio z.e van