Autore:
Paolo Sardi

EVOLUZIONE DELLA SPECIE La regola è sempre quella e vale anche in Francia, per quelli della Régie: la squadra che vince non si cambia, però si può sempre migliorare. E così, dopo 28 anni di onorato servizio, durante i quali è stata venduta in oltre 1,2 milioni di esemplari, la Renault Espace si rifà un po’ il look e si rimette in forma per reggere il passo delle più giovani e agguerrite rivali.

COME LE SORELLE In moneta sonante la Renault Espace 2013 mantiene inalterata l’ossatura che ne ha fatto un best-seller, andando a lavorare di fino su immagine ed efficienza. Dal primo punto di vista, non serve essere esperti di identikit per notare come il frontale si adegui al nuovo corso stilistico della Casa francese, con la losanga dello stemma piazzata al centro di una fascia nera. In questo modo il family feeling è garantito e qualche piccolo vantaggio si ha pure sul fronte dell’aerodinamica. Da questo punto di vista, però, il grosso del lavoro è lontano dalla vista, nel sottoscocca, ora meglio schermato dai vortici d’aria.

HA MENO SETE Per tagliare i consumi i tecnici hanno scelto per la Renault Espace 2013 anche pneumatici con bassa resistenza al rotolamento, un servosterzo elettrico e hanno introdotto il sistema di recupero dell’energia in frenata per la ricarica dell’impianto elettrico. Complice pure una nuova pompa dell’olio, il turbodiesel 2.0 dCi, declinato in tre livelli di potenza (130, 150 e 175 cv) vede i consumi scendere di 0,8 litri ogni 100 km. Ora questo quattro cilindri supera il ciclo misto di omologazione sorseggiando 5,7 l/100 km con il cambio manuale e 6,4 con quello automatico. Qualche passo avanti lo fa anche il due litro turbo benzina (-0,3 l, per totali 8,5 l/100 km) che, con i suoi pochi ordini, è però una presenza solo simbolica.

SENZA MACCHIA L’abitacolo è da sempre il fiore all’occhiello della monovolume transalpina e la Renault Espace 2013 non va certo a stravolgerlo. La sua luminosità è impareggiabile, specie quando è presente il tetto panoramico in cristallo. Sul fronte versatilità sono straconfermati i sette sedili,con le ultime due file regolabili, ripiegabili e amovibili, ora rivestiti con nuovi tessuti, anche con trattamento al Teflon, che li rende a prova di bambino e assicura la resistenza a macchie d’acqua e d’olio mantenendo comunque morbidezza e comfort. L’equipaggiamento standard della Espace 2013 comprende, tra le altre cose, un lettore DVD con due schermi nei poggiatesta anteriori, il navigatore satellitare, la chiave elettronica e uno stereo con prese Aux e Usb, che integra il kit vivavoce Bluetooth. Tra le new entry in catalogo spicca poi anche la telecamera posteriore di assistenza alla retromarcia.


TAGS: renault espace anteprima