Autore:
Luca Cereda

VENTI Buon compleanno, Renault Clio! Mentre a Parigi stanno preparando una bella torta di compleanno pronta a ospitare 20 candeline – tante quanti gli anni passati dal suo debutto -, dagli stabilimenti della Régie escono due nuove versioni sportive della loro fortunata compatta. Una più costosa – derivata dalla Renault Clio RS -, l'altra più abbordabile, un allestimento basato sulla normale berlina 3/5 porte che rispolvera nel nome il brand ‘S'.

BIGUSTO Partiamo dalla Renault Clio del ventennale, quella RS speciale in versione bicolore, contrassegnata dalla targhetta "20th” sul montante centrale. Esiste in due versioni. Una bianconera, con tettuccio nero in contrasto, spoilerino nero, paraurti nero, specchietti laterali color antracite in tinta con l'ondulata appendice aerodinamica che attraversa orizzontalmente la griglia; oppure tutta scura - a due toni – con specchietti laterali antracite. Entrambe montano cerchi da 17” "diamond effect”.

OPTIONAL All'interno, entrambe le versioni prevedono un cruscotto satinato, prese d'aria cromate, consolle centrale grigio antracite, tappezzeria e selleria specifiche, fondamentalmente nei colori grigio e argento, oltre alle classiche placchette con inciso il badge del ventennale. Il resto dell'equipaggiamento lo fanno una serie di optional "à la carte” che varieranno di mercato in mercato. Tra gli altri: specchietti ripiegabili elettricamente, Carminat TomTom, radio con CD e mp3, cruise control con limitatore di velocità, luci addizionali in curva e airbag a tendina.

PRIMAVERILE In Francia, la Renault Clio RS "20th" è ordinabile da febbraio e parte da 24.700 euro. Debutterà nei principali mercati europei (forse anche in Italia) a marzo. Un'altra versione specifica per il ventesimo compleanno, invece, è stata realizzata anche sulla base della Clio e della Clio Estate, utilizzando alcuni degli elementi di personalizzazione sopra descritti ma su una livrea tinta unita (sei colori ordinabili in tutto: Glacier White, gry Blue, Black Pearlscent, Platine Gray, Dyna Red, Cassiope Grey).

ESSE E in Italia potrebbe tornare anche la Renault Clio ‘S', dove ‘S' è una sigla lanciata dalla Régie a metà degli anni Novanta per contrassegnare una versione un po' più giovanile della Clio prima serie, caratterizzata da qualche dettaglio estetico sportiveggiante e poco più. Nulla a che vedere con la RS o la Gt, e nemmeno con la nuova Renault Clio ‘S', se non per il fatto che questa – come pure l'antenata - vuole rappresentare la via d'accesso più abbordabile a una versione sportiva della Clio.

SEGNALI DI PISTA I segni particolari sono evidenti. Su tutti, le bande bianche con coda a scacchi che attraversano tettuccio e fiancate, con una S disegnata dentro. Ma anche le spruzzate di vernice bianca (o rossa, a seconda dell'abbinamento) sulle calotte degli specchi retrovisori, sul paraurti anteriore e sul labbro dello spoiler posteriore fanno la loro onesta parte nel confezionare una tutina racing. Completano il quadro un set di cerchi in lega da 16 pollici e, dentro, rivestimenti interni in cui è il nero a dominare contrastando il bianco delle finiture del cruscotto.

IN ESPANSIONE Nel Regno Unito la Clio ‘S' è già in vendita da gennaio ed è pronta ad essere sdoganata in Belgio, Svizzera, Spagna, Portogallo, Paesi nordici, Sudafrica. Israele e Giappone. Nessuna notizia, per ora, su una futura commercializzazione in Italia.


TAGS: renault clio rs renault clio s Speciale Salone di Ginevra 2010, l'elenco aggiornato