Autore:
Luca Cereda

RETROMARCIA Fatta la legge, trovato il motore. Con l’anno nuovo arriva nelle concessionarie la Range anti-superbollo, equipaggiata con un nuovo turbodiesel che gira alla larga dalla fatidica quota 251 cavalli (185 KW), alla quale, in Italia, scatta l’addizionale di 20 euro sul bollo per ogni kW in più erogato. La Range Rover Sport my 2012 offrirà infatti come motorizzazione d’accesso non più il 3.0 da 255 cv, ma un 3.0 da 211 cavalli (155 kW). Che oltre a schivare il superbollo - frenando l’esuberanza con largo anticipo - abbassa il primo prezzo della Range Sport a quota 58.483.

I SUOI NUMERI Non avranno di che pentirsene, dice Land Rover, quei clienti che si convertiranno all’understatement. Secondo la Casa questo V6, per quanto depotenziato, non farà rimpiangere troppo i cavalli del gemello più nerboruto (che comunque resta in gamma). Dalla scheda tecnica apprendiamo che, mentre il picco di potenza del neoarrivato turbodiesel arriva a 4.000 giri, la coppia di ben 520 Nm è interamente disponibile già a 2000 giri. E i consumi della Range Rover Sport my 2012 da 211 cavalli, sempre a detta di Land Rover, si assestano sugli 8,5 litri ogni 100 km nel ciclo combinato, anche grazie all’abbinamento con il cambio automatico ZF a 8 rapporti con comandi al volante.

AGGIORNAMENTI Motore a parte, le novità che porta con sé la Range Rover Sport my 2012 sono relative. Nelle note diffuse alla stampa si parla di un upgrade degli impianti stereo disponibili, sia quello base, sia quello premium; altre piccole migliorie tecnologiche riguardano poi il dispositivo i comandi a riconoscimento vocale “Say What You See" presente nel navigatore Premium.  


TAGS: range rover sport my 2012