Autore:
Paolo Sardi

ITALIA VS GERMANIA Sarà anche una semplice coincidenza ma è un dato di fatto che, dopo la diffusione, ieri, delle prime foto ufficiali della Ferrari 488 GTB, oggi dalla Germania rispondano buttando sul piatto il press kit della nuova Porsche Cayman GT4. Ok, la categoria non è proprio la stessa ma la tedesca ha comunque tutte le carte in regola per chiamare a sé i riflettori. La rivalità è quella di sempre...

TUTTA SUA SORELLA La Porsche Cayman GT4 porta al debutto la sigla GT nella famiglia Cayman e non serve essere investigatori di C.S.I. per capire come questa macchina diffonda il verbo dell'ambitissima 911 GT3 nella parte bassa della gamma (a proposito, ricordatevi di dare uno sguardo alle notizie allegate: c'è un ricchissimo speciale proprio sulla GT3). Da un punto di vista estetico la parentela è evidente: nel frontale le prese d'aria si spalancano, cosa che accade anche alle aperture lungo le fiancate, mentre in coda spunta un alettone fisso.

CHE TEMPO CHE FA La Porsche Cayman GT4 monta in posizione centrale un motore sei cilindri boxer 3.8 derivato dalla 911 Carrera S, accreditato di 385 cv e abbinato a un cambio manuale a sei marce, un must per i puristi. Il passaggio da 0 a 100 avviene in 4,4 secondi e la velocità massima è di 295 km/h, con consumi dichiarati assolutamente accettabili: 10,4 l/100 km nel ciclo misto. L'assetto è ribassato di 30 mm rispetto a quello di una Cayman qualunque e alla fine dei test di sviluppo la macchina ha fatto segnare un crono di 7'40'' sul circuito del Nürburgring. Il prezzo è già stato fissato a 89.062 euro ma la cifra da pagare potrebbe lievitare se ci si lasciasse tentare da optional come i freni carboceramici e i sedili a guscio in plastica e carbonio (CFRP).


TAGS: Salone di Ginevra 2015, tutte le novità