Autore:
Paolo Sardi

ANNUNCIAZIONE Ci sono novità che arrivano sul mercato come un fulmine a ciel sereno, dopo che le Case sono riuscite a tenere nascoste le loro carte fino all'ultimo. In altri casi, invece, l'arrivo dei nuovi modelli è più "telefonato", pianificato secondo logiche consolidate e prevedibile con largo anticipo. Nella seconda casistica rientra di sicuro la Porsche che, una volta lanciata un'auto, la declina in tutte le varianti possibili con un iter dai tempi più o meno costanti.

A BOCCA APERTA Che la 911 Turbo sarebbe stata prodotta in una versione Cabriolet era dunque scontato, visto che è da una ventina d'anni buoni che il rito si ripete. Per quanto fosse attesa, la nuova scoperta di Stoccarda riesce comunque a lasciare a bocca aperta per la sua linea e per i numeri che la caratterizzano. La carrozzeria ripropone dalla cintola in giù il look mozzafiato della Coupé, con la sola eccezione dello spoiler posteriore. Quest'ultimo è più alto di 3 cm per assicurare un maggior carico sulla coda in velocità e sale ulteriormente in automatico, una volta superati i 120 km/h. Nella parte superiore tiene invece banco la capote a triplo strato, pronta scomparire alle spalle dell'abitacolo in una ventina di secondi, come già accade sulle cabrio aspirate, da cui arrivano anche i roll-bar estraibili automatici.

PESO FORMA La loro presenza, unita a quella dei rinforzi al telaio, fa salire il peso della Cabriolet di 70 kg rispetto alla Turbo Coupé, ma ciò non basta certo a mortificarne le prestazioni del boxer 3.6 sovralimentato da due turbine a geometria variabile. I 480 cv e i 620 Nm di coppia (questi ultimi disponibili a soli 1.950 giri!) si traducono su strada in una velocità massima di 310 km/h e in un crono di 4 secondi netti nello 0-100. Questo tempo, tra l'altro può scendere a 3,8 secondi se si opta per il cambio automatico Tiptronic S in luogo del manuale standard come spalla per il sistema di trazione integrale Porsche Traction Management(PTM).

A SETTEMBRE La 911 Turbo Cabriolet arriverà sul mercato il prossimo 8 settembre a un prezzo di 152.859 euro con un equipaggiamento all'altezza della situazione. Dell'allestimento di serie faranno parte, tra le altre cose il navigatore satellitare con schermo da 5,8 pollici e un impianto stereo Bose Surround. Curatissima si annuncia in particolare la dotazione tecnica, con le sospensioni attive PASM, il controllo elettronico della stabilità PSM e i freni con pinze a sei pistoncini. Per chi non si dovesse accontentare c'è comunque tra gli accessori anche l'impianto PCCB con dischi ceramici.


TAGS: porsche 911 turbo cabriolet