Autore:
Luca Cereda

UFFICIALE Ora le chiacchiere stanno a zero. Dopo mesi di indiscrezioni e di trepidante attesa, Porsche ha finalmente svelato – anche se solo virtualmente – la 911 GT3 4.0, ultima evoluzione della 997 in attesa del cambio generazionale. Un modello che accorcia ulteriormente il passo dalla pista alla strada: non solo perché monta un motore strettamente imparentato con quello della GT3 RSR da corsa, ma anche perché l’aerodinamica è altrettanto curata nel dettaglio, con soluzioni che per la prima volta compaiono su una Porsche di serie. Serie limitata, ovviamente: solo 600 pezzi per pochi fortunati clienti.

AERODINAMICA Le prime foto la ritraggono bianca con strisce grigie contornate di rosso: non dovrebbe essere l’unica versione disponibile, Porsche ha semplicemente scelto per il lancio una mise che sottolinea la vicinanza al mondo racing. Come se non bastassero gli altri indizi: la carreggiata larga, il muso schiacciato a terra e il maxi alettone posteriore. Senza dimenticare i cosiddetti “flics”, due alette laterali che contribuiscono a schiacciare a terra l’asse anteriore e, insieme all’alettone posteriore, giocano un ruolo fondamentale nel garantire equilibrio aerodinamico alla Porsche 911 GT3 4.0.

PESO PIUMA In aggiunta a tutto questo c’è una maniacale ricerca del peso forma, fissato a 1360 chili (per un rapporto peso-potenza sotto la soglia dei 3 chili per cavallo), anche grazie all’utilizzo di componenti high-tech come cofano e parafanghi in fibra di carbonio e, all’interno, sedili leggeri (del modello da corsa). Il telaio include invece sospensioni dal settaggio sportivo.

DIAMO I NUMERI Detto questo, scioriniamo un po’ di numeri. A partire da quelli del motore, che ha un albero a gomiti derivato fedelmente dal motore boxer a sei cilindri della vettura da corsa 911 GT3 RSR, bielle in titanio e pistoni fucinati, ed è abbinato a un cambio a 6 marce. Con questo quattro litri da 500 cavalli e 460 Nm di coppia massima si può bruciare lo zero-cento in meno di 4 secondi (3,9 per l’esattezza, secondo quanto dichiarato da Porsche). E volendo alzare un po’ l’asticella del brivido, ove consentito, “prendere” i 200 all’ora in soli 12 secondi. I tester di Zuffenhausen, che l’hanno provata sul circuito del Nurburgring, hanno chiuso il giro in 7 minuti e 27 secondi (il record della pista è di 7 minuti e 26,7 secondi raggiunto dalla Nissan GT-R nel 2009). Numeri che parlano da soli.

PER 600 Purtroppo parlano da soli anche i numeri del prezzo. In Italia, per assicurarsene una ci vorranno 181.052 euro (prezzo chiavi in mano), qualcosa come 35.000 euro in più rispetto al modello precedente (vedi correlate). Le vendite della Porsche 911 GT3 4.0 inizieranno il prossimo mese di luglio.


TAGS: prossimamente gt3 porsche 911 gt3 rs 4.0 Salone di Francoforte 2011: l'elenco aggiornato