Autore:
Alessandro Codognesi

RISPETTO DEI CLASSICI Macchina per veri intenditori, la GT3. Croce e delizia di chi cerca la guida vera più che i numeri da prima pagina, la nuova Porsche 911 GT3 presentata al Salone di Ginevra porta con sé importanti novità. Tutte chiaramente nel rispetto dei valori che da sempre sono vanto e lustro del progetto GT3, anche se qualcosa di rivoluzionario c’è. Come il nuovo tempo all’inferno verde, il Nurburgring…

BASE SOLIDA Come è sempre avvenuto in passato, quindi, anche la nuova Porsche 911 GT3 è una sorta di Carrera S palestrata, sia nei muscoli sia nell’aspetto. Il motore infatti è il medesimo 6 cilindri boxer da 3,8 litri di cilindrata, ma grazie a sapienti modifiche ad albero motore e distribuzione (in generale più resistente), ora il motore è in grado di frullare fino a 9.000, stratosferici giri, sputando fuori 475 cavalli a 8.250 giri. Tradotto in terimini di potenza specifica, si tratta di 125 cv/litro, valore vicino al record per un motore aspirato. Anche il look si ispira alla Carrera S di ultima generazione, ma è come se quest’ultima si fosse tolta l’abito da sera rimanendo in canottiera a mostrare i muscoli. La carreggiata posteriore è più larga di 44 millimetri e, come al solito, sopra questa troneggia fiera l’ala fissa.

NEWS CHE SCOTTANO Le vere novità della Porsche 911 GT3 però sono altre. Per la prima volta infatti la GT3 viene equipaggiata con il PDK, il cambio a doppia frizione a sette rapporti, opportunamente tarato. Altra grandissima primizia (tenetevi forte) sono le ruote posteriori sterzanti: agendo in modo indipendente dai vostri comandi, girano opposte all’asse anteriore alle basse andature (aumentano l’agilità), nella stessa direzione quando le velocità si fanno elevate, per aumentare la stabilità e la velocità di ingresso curva. Chiaramente rimane la trazione posteriore, ma rispetto alla Carrera S trova posto un bel differenziale autobloccante a controllo elettronico. Dulcis in fundo, il motore è fissato tramite supporti dinamici, il telaio (completamente in alluminio) è regolabile in altezza e i cerchi sono da 20”, forgiati, con tanto di fissaggio monodado centrale. Pronti per la pista?

NUMERI PRIMI I numeri che nascono da cotanta ingegneria sono spaventosi: la pratica 0-100 viene archiviata in soli 3,5 secondi, 0-200 in meno di 12, 315 km/h di velocità massima. E un ultimo, inquietante dato: a quanto dichiara la Casa, la nuova Porsche 911 GT3 sarebbe in grado di completare un giro della mitica Nordschleife in meno di 7 minuti e 30 secondi. Prezzo: si vocifera oltre i 140 mila euro.


TAGS: Salone di Ginevra 2013, tutte le novità