Autore:
Marco Rocca

SAY GOODBYE Quattro cilindri che vai, Cayman che trovi. Dopo la Boxster, Porsche allarga la famiglia 718 rinnovando anche la coupé a 2 posti: per lei nuovi dettagli stilistici, tanta tecnologia e soprattutto il nuovo 4 cilindri turbo.

GEMELLE DIVERSE Iniziamo dal design che, manco a dirlo, rispecchia le novità introdotte sulla Porsche 718 Boxster. Nuovo il frontale con prese d’aria più grandi, nuova la coda con la caratteristica fascia nera che unisce i fanali e riporta in bella mostra la scritta Porsche cromata. A farle ombra, pensa lo spoilerino che si solleva in velocità o a comando. Come per la serie precedente solo la presenza dello scarico singolo o doppio permette di distinguere al volo tra Cayman e Cayman S.

QUI MOTORI E già che ho tirato in ballo le due varianti di potenza, chiamo in causa il motore. La 718 Cayman monta un 2.000 cc turbo da 300 cavalli, 380 Nm tra 1.950 e 4.500 giri che le permettono di archiviare la pratica 0-100 in 4,7 secondi fino alla punta massima di 275 km/h. Sotto il cofano della sorella più potente, Cayman S, c’è un 2.500 cc con turbina a geometria variabile (unica auto a benzina insieme alla 911) che sprigiona 350 cavalli, 420 Nm tra 1.900 e 4.500 giri. Il tutto si traduce in 4,2 secondi nello 0-100 km/h per 285 km/h di punta massima.

COSA CAMBIA Migliorate anche alcune caratteristiche essenziali, a partire da uno sterzo più diretto del 10%, passando per ruote posteriori maggiorate di mezzo pollice, terminando con il sistema molla/ammortizzatore e barra antirollio rivisto per essere più rigido. Poi ci sono i freni con dischi anteriori da 330 mm e posteriori da 299. Così ora la 718 Cayman dispone dei dischi della precedente Cayman S mentre la 718 Cayman S ha pinze della 911 e dischi con 6 mm di spessore in più.

IN ABITACOLO Il nuovo PCM (il sistema di infotainment) fa segnare un deciso passo avanti destinato a durare qualche anno senza invecchiare. Lo schermo ora è grande (7 pollici), ha un sensore di prossimità che fa comparire i menu all’avvicinarsi del dito e menu moderni e funzionali. Oltre al fatto di avere il CarPlay, le mappe di Google Maps e la funzione hotspot. 

LA MENO COSTOSA Con un occhio al listino si scorge anche un’altra differenza rispetto al passato: ora la Cayman costa meno della Boxster:  54.139 Euro per la piccola, 67.102 Euro per la S


TAGS: porsche turbo 4 cilindri Salone di Pechino 2016 Cayman 2016 Cayman 718