Autore:
Lorenzo Centenari

GOMME ROBOT Per l'auto intelligente, un treno di pneumatici altrettanto "sveglio". Se il futuro della mobilità passa dalla connettività tout court, perché escludere proprio le gomme? Sono l'unico punto di contatto tra la vettura e la strada, chi meglio di loro è al corrente di quanto sta accadendo. Al Salone di Ginevra, Pirelli mostra l'ultima invenzione in materia di integrazione uomo-macchina-pneumatico. Ecco Pirelli Cyber Car, il "ponte" digitale tra la ruota e l'elettronica di bordo.

LE SO TUTTE La pressione del pneumatico? Roba da dilettanti. Del set di gomme che gli viene assegnato, Pirelli Cyber Car conosce vita, morte e miracoli. Temperatura interna, profondità del battistrada, i dati identificativi del prodotto (il tyre ID). Persino - in caso di auto elettrica - il carico verticale, parametro elaborato il quale il software è in grado di calcolare l'autonomia residua delle batterie. Cyber Car è pronto a macinare chilometri: sarà sul mercato entro fine 2018.

UN GRAMMO DI HI-TECH Sviluppato per il primo equipaggiamento in collaborazione con le maggiori Case auto, Cyber Car è sostanzialmente un programma che abilita il pneumatico a interagire coi sistemi di assistenza alla guida. Come tutti i sistemi Cyber di Pirelli, il principio è quello di un sensore posto all’interno della gomma e collegabile al cloud Pirelli. Dal peso di pochi grammi, il chip misura lo stato operativo di ogni pneumatico e trasmette le rilevazioni a una centralina.

CYBER PNEUS Le informazioni raccolte vengono comunicate all’intelligenza di bordo, e a un’app (l'infografica nella gallery aiuta a capire). Registrando pressione, temperatura interna e stato di usura del battistrada, il veicolo può così autoregolarsi e adeguare la taratura di ABS, ESP e altre funzioni elettroniche. Leggendo la "carta d’identità” del pneumatico, la vettura può addirittura modificare il proprio assetto in funzione della massima sicurezza e del comfort di marcia.

AVANGUARDIE PIRELLI Cyber Car rappresenta l’ultima applicazione della piattaforma Cyber Technologies Pirelli avviata nel 2002. Segue il sistema Cyber Fleet, destinato alle flotte, e Pirelli Connesso, pensato per il ricambio. Prossima evoluzione, il sistema Cyber Tyre: la gomma del futuro raccoglierà ancora più informazioni, trasmettendole all’elettronica di bordo ad ogni giro ruota. Già operativo su Ferrari FXX K, presto Cyber Tyre aprirà anche alle auto di serie.


TAGS: ginevra 2018 Pirelli Ginevra 2018 Novità Pirelli Ginevra 2018 Pirelli Cyber Car Pirelli Cyber Car Ginevra 2018 Pirelli pneumatico connesso Pirelli gomme connesse Pirelli gomme intelligente Pirelli cyber tyre Pirelli pneumatico smart