Autore:
Paolo Sardi

A CARTE SCOPERTE A un anno circa dal restyling della scorsa primavera, nella gamma del Peugeot Partner arriverà un'importante novità: una versione solo elettrica, priva di motore termico. Il suo debutto avviene in questi giorni a Hanover, ancora ufficialmente sotto forma di prototipo, anche se la Casa non fa tanti misteri e snocciola già con disinvoltura le caratteristiche che avrà il mezzo in veste definitiva.

QUANTO BASTA Il Peugeot Partner Elettrico, che sarà venduto con carrozzeria corta e lunga (rispettivamente da 438 e 463 cm), è esteticamente identico al gemello che già popola le strade. La differenza - e che differenza... - la fa un motore elettrico da 49 kW (o 67 cv che dir si voglia) e 200 Nm di coppia, alimentato da due pacchi di batterie agli ioni di litio. Questi ultimi sono sistemati nel sottoscocca, subito davanti e alle spalle dell'asse posteriore, in posizione ideale per non rubare spazio al carico (3,3 metri cubi per il Partner più piccolo e 3,7 per quello taglia L) e per tenere basso il baricentro. La loro capacità è di 22,5 kWh e garantiscono un'autonomia di 170 km, quanto basta per completare un giro di consegne a corto e medio raggio, violando spesso senza problemi le ZTL. Quando gli accomulatori alzano bandiera bianca, ci si può collegare a una normale presa di rete e ripristinare la carica in un tempo che va dalle 6 alle 9 ore. A trovare una colonnina per la ricarica rapida, può bastare invece una mezzoretta per disporre dell'80% della carica.


TAGS: peugeot partner elettrico