DOPPIA ANIMA Molto aggressiva davanti, con la solita bocca larga e le branchie a fil di passaruota che nemmeno una Ferrari, e una coda morbida, piena, rassicurante e capiente, con un accenno di alettone a filo del portellone del bagagliaio. La Peugeot non si smentisce e anche con la nuova Coupé, di cui questa concept Prologue ne anticipa le forme, procede decisa sulla strada intrapresa con la nuova famiglia 407. Un'auto con due anime, che cambia carattere man mano che le si gira intorno.

SENSAZIONI Anche la vista laterale tradisce questa sensazione, con un profilo anteriore da squalo e una linea del parabrezza molto inclinata che finisce però su una coda tranquillizzante, più da hatchback che da coupé. Come se lo stilista dopo essersi lasciato prendere la mano nella parte anteriore abbia deciso di non esagerare praticando una sorta di autocensura.

FAR DA SE' Nessun richiamo stilistico invece verso il modello che l'ha preceduta, la 406 Coupé disegnata da Pininfarina. Questa nuova è frutto esclusivo del Centro Stile Peugeot, che l'ha creata e prodotta senza l'intervento di "consulenti" esterni. L'interno è elegante, persino lussuoso come si deduce dall'unica immagine disponibile, tutto tappezzato in pelle, con i sedili sportivi  e la strumentazione classica. Un po' troppo show car forse, ma non lontana dalla realtà.

NO NEWS Quanto a prezzo e motori, non è ancora trapelato nulla. Ci saranno probabilmente gli stessi motori dell'ammiraglia di Casa, la 607, tra cui il nuovo V6 HDi di 2.7 litri, 204 cv accoppiato a un cambio automatico a sei marce. Arrivo previsto per l'estate.


TAGS: peugeot 407 coupé prologue