Autore:
Andrea Rapelli

FRANCOFORTE VAL BENE UN'AVVENTURA Già, perché è proprio al Salone tedesco fissato per il 10 settembre 2013 che verrà presentata ufficialmente la Opel Insignia Country Tourer, agghindata di tutto punto per cavarsela anche quando l'asfalto lascia il posto a neve o sterrato.

LOOK AGRESTE Più che per l'altezza da terra, aumentata di 20 mm, la Opel Insignia Country Tourer si riconosce per le fasce protettive in plastica lungo i passaruota e i paraurti specifici, con stilosi inserti in alluminio. A completare l'immagine agreste, la station di Russelsheim guadagna cerchi in lega da 18” ben poco fuoristradistici.

OLTRE ALLE GAMBE C'É DI PIÙ La motricità della Opel Insignia Country Tourer è garantita, in fuoristrada o sulla neve, da una trazione integrale di tipo Haldex: ci pensa lei a inviare fino al 100% della coppia sull'assale o sulla ruota posteriore che ne ha più bisogno. Il tutto anche grazie al differenziale autobloccante elettronico (eLSD) fra le ruote posteriori. A spingere ci pensano 2 cuori: il 2.0 CDTI da 163 cv con cambio manuale o automatico a 6 marce e il 2.0 BiTurbo CDTI da 195 cv, solo in combinata con la trasmissione automatica.

 


TAGS: opel tourer insignia anteprima country Tutto sul Salone di Francoforte 2013