Autore:
Luca Cereda

NASCONDINO Dopo l'originale tentativo di fare outing (parziale), attraverso alcune foto che mostravano le tecniche di camuffamento utilizzate dalle Case per nascondere le forme delle loro prossime uscite, la nuova Opel Insignia è finalmente uscita allo scoperto senza trucco né giochi di vedo-non-vedo. In queste prime foto, l'erede della Vectra appare come mamma Opel l'ha fatta: con una carrozzeria dalle linee più smussate, un'accentuata personalità nel frontale e un padiglione che ammicca alle coupé.

COUPÉ A QUATTRO PORTE Il tentativo di abbandonare i classici stilemi della berlina quattro porte per avvicinarsi a forme più sportive c'è senz'altro, basta guardare come si strige agli estremi riducendo al minimo il terzo volume. Il nuovo disegno della griglia, poi, alza il tasso di sportività di un muso più scolpito, pronunciato nella zona della calandra e scavato agli angoli dove alloggiano i gruppi ottici.

SCELTA MULTIPLA Assieme alle foto arrivano anche le prime notizie che rigurdano il sottoscocca. Innanzitutto l'Insignia sarà 4X4 già nella versione d'accesso e proporrà al cliente sette scelte possibili riguardo alla motorizzazione (più una che verrà introdotta successivamente), tutte abbinabili sia al cambio manuale sia a quello automatico, entrambi a sei marce. Il rapporto è 4/3: quattro motori a benzina e tre diesel.

DEBUTTO CALDO La motorizzazione a benzina d'entrata è da 115 cv, e scalando i gradini della scala di potenza al top si trova un V6 da 260 cv. I diesel sono tutti e tre 2.0, ma variano da un minimo di 110 cv a un massimo di 160. Solo successivamente sul mercato è previsto il debutto di una versione Ecoflex a basso livello di emissioni di CO2. La prima assoluta per l'Insignia, invece, è fissata all'apertura del Salone di Londra il 22 luglio 2008.


GUARDALA DA VICINO







TAGS: opel insignia