Autore:
Paolo Sardi

A MACCHIA D’OLIO Più ampia e articolata che mai: è così che si presenta la gamma della Opel Astra MY 2013, nella quale l’arrivo della versione Sedan a tre volumi (l’articolo che la riguarda è tra le notizie corelate) è solo la proverbiale punta dell’iceberg. Al di là di questa variante di carrozzeria, la nuova edizione della media di Rüsselsheim porta con sé molte altre chicche.

TRIPLO RECORD Riflettori puntati in particolare sotto il cofano: la Opel Astra MY 2013 ha infatti il motore diesel più parco della storia del modello, il CDTI 1.7, proposto nelle varianti da 110 e 130 cv e capace di accontentarsi di 3,7 litri per percorrere i canonici 100 km. Il tutto con emissioni di CO2 pari a soli 99 g/km. Tra gli altri primati del nuovo model year spicca però anche quello di prestanza, con la versione OPC che vanta 280 cv e 400 Nm, oltre a un tempo di 6 secondi netti nello scatto 0-100. Un altro record di potenza nella categoria Astra diesel lo fissa l’inedito BiTurbo da 195 cv, atteso su strada nel corso dell’autunno. Guardando al futuro, molta attesa c’è anche per i nuovi 1.6 Ecotec SIDI (Spark Ignition Direct Injection), capaci di raggiungere potenze fino a 200 cv.

DI TUTTO, DI PIU’ Molto interessante è poi l’infornata di gadget tecnologici con cui si può equipaggiare la Opel Astra MY 2013: ce n’è davvero per tutti i gusti. Si va dalla telecamera anteriore che legge i cartelli stradali (poi riprodotti dagli strumenti) e dà un’occhiata alle linee della corsia di marcia perché il pilota venga avvisato del loro superamento involontario al sistema di assistenza al parcheggio, passando per il cruise control adattativo e i fari intelligenti bixeno.

IL TERZO OCCHIO Degno di nota è anche il Forward Collision Alert, che richiama l’attenzione del guidatore in vista di un possibile tamponamento e permette di preservare l’incolumità della nuova ala cromata che attraversa la mascherina. Quest’ultima è uno dei tratti distintivi della Opel Astra MY 2013, assieme alle cromature che orlano il posteriore delle versioni a cinque porte e Sport Tourer. A fare da denominatore comune all’intera gamma, il cui listino si apre a quota 18.250 euro, ci sono poi una collezione di tessuti che dà un tono all’abitacolo e un assortimento di cerchi di nuovo disegno.


TAGS: opel astra anteprima