Autore:
Luca Cereda

SCAMBI INTERNAZIONALI E’ di fatto un’anteprima mondiale, ma in qualche modo la conosciamo già. L’Opel Ampera-e, piccola elettrica che debutterà al Salone di Parigi, altro infatti non è che la cugina europea della Chevrolet Bolt EV.

MACCHINA VERA Con la saetta sulla calandra cambia un po’ il look, più convenzionale rispetto a quello dell’elettrica americana. Le caratteristiche tecniche parlano invece di una citycar che, per la sua vocazione eco, non ha rinunciato alla praticità (cinque posti e un bagagliaio da compatta). Una piccoletta che, oltretutto, nel traffico potrebbe farci divertire. Con 204 cv elettrici, una coppia praticamente istantanea di 360 Nm, le premesse sembrano esserci tutte.

PRESTAZIONI Per convincerci di questo, Opel ha diffuso il video di una drag race (clicca sotto) in cui la Opel Ampera-e si beve in un sol colpo Astra TCR, Adam R2, Corsa OPC e Insignia OPC. Ma probabilmente basterebbe la scheda tecnica, che riporta un dato di 3,2 secondi nello 0-100 e una velocità massima di 150 km/h. Quanto all’autonomia, la Casa non dà numeri, ma per la gemella americana si è parlato di 320 km (nel ciclo di omologazione americano), un dato decisamente ragguardevole. Per il resto, l’Ampera-e potrà contare anche sul sistema di infotainment IntelliLink di ultima generazione e sui servizi OnStar.


TAGS: Opel Ampera-e salone di parigi 2016 novità salone di parigi 2016 chevrolet bolt ev