Autore:
Emanuele Colombo

COMPATTA HI-TECH “Mercedes-Benz User Experience (MBUX) combina comandi intuitivi e naturali con un software intelligente e che apprende dall’esperienza”, dice Ola Källenius, Responsabile Sviluppo della casa di Stoccarda parlando della nuova Mercedes Classe A: la nuova compatta che sulla tecnologia punta davvero forte. Infatti è il primo modello Mercedes-Benz a essere equipaggiato con il sistema multimediale MBUX: il che è già sorprendente, visto che di solito sono le ammiraglie a portare al debutto le tecnologie innovative. La particolarità di questo sistema è la capacità di apprendere grazie all’intelligenza artificiale e di integrare funzioni in realtà aumentata, ma andiamo con ordine...

L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE In pratica, il sistema MBUX impara le nostre abitudini come gli assistenti virtuali tanto in voga oggi. Registra le persone che chiamiamo per telefono e le stazioni radio su cui ci sintonizziamo nelle varie ore del giorno, per poi suggerircele in maniera proattiva. Allo stesso modo, se il guidatore si avvia su un percorso che il sistema riconosce come abituale, la navigazione inizierà automaticamente in background e, se l'autista conferma la destinazione, tutte le informazioni sul percorso, come il traffico e i lavori in corso saranno già disponibili.

TANTI DISPLAY E COMANDI TOUCH A seconda degli allestimenti, sulla nuova compatta Mercedes si possono avere varie soluzioni per gli schermi. Di serie è prevista una coppia di display da 7 pollici, di cui uno touch al centro della plancia. In opzione, uno dei due o entrambi possono essere sostituiti con un touchscreen da 10,25 pollici ed eventualmente un secondo display della medesima misura: configurabili a piacimento per visualizzare la combinazione di informazioni preferita dal guidatore. Un ulteriore head up display è offerto in opzione. Gran parte dei comandi fisici è invece a sfioramento, infatti agli schermi touch del sistema si aggiungono il touchpad sulla console centrale e pulsanti a sfioramento sul volante.

COMANDI VOCALI I comandi vocali, con il nuovo Voicetronic, si attivano premendo un pulsante oppure pronunciando le parole magiche “Hey Mercedes”: ogni similitudine con Google Assistant o Apple Siri sembra puramente intenzionale e similmente a questi assistenti virtuali, dice Mercedes, il sistema è in grado di riconoscere il linguaggio naturale. Ad esempio, oltre a recepire comandi come “imposta temperatura a 20 gradi” è in grado di rispondere a commenti indiretti come "ho freddo".

SISTEMA IBRIDO Voicetronic si definisce un sistema ibrido, perché funziona basandosi sia su un'elaborazione effettuata in remoto, via cloud, sia sul software presente in vettura: per poter funzionare anche quando non sia disponibile il collegamento a internet. I comandi vocali di Voicetronic permettono di impostare la destinazione sul navigatore, gestire telefonate, comandare la riproduzione musicale, prendere appunti, richiedere la lettura vocale dei messaggi o le previsioni del tempo e regolare la climatizzazione, il riscaldamento e le luci.

REALTÀ AUMENTATA La navigazione ha la particolarità della realtà aumentata, ossia sovrappone le indicazioni di marcia a un'immagine video ripresa in diretta dalla fotocamera frontale. Non mancano sistemi di assistenza alla guida riprese dall'ammiraglia Classe S, che si basano su un sistema di telecamere e radar che monitorano la strada fino a 500 metri di distanza. Per esempio un sistema di guida parzialmente automatica e la regolazione attiva della distanza Distronic, che in base ai dati cartografici e di navigazione modifica la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie.

PRE SAFE EVOLUTO Il Pre-Safe Plus, parte del pacchetto sistemi di assistenza alla guida, può persino rilevare il pericolo di un impatto posteriore e, qualora fosse inevitabile, blocca l'auto prima dell’impatto per ridurre la spinta in avanti causata dall’urto e, di conseguenza, il rischio di lesioni ai passeggeri. Tra le opzioni ci sono poi i fari LED Multibeam, composti da 18 LED controllabili singolarmente: per adattare automaticamente l'illuminazione alla situazione di guida e prevenire l'abbagliamento di eventuali veicoli provenienti in senso contrario.

MERCEDES ME CONNECT Concludono la carrellata sulle tecnologie della nuova Classe A i servizi Mercedes me connect, la cui offerta è in continua espansione. Tra questi vi è, ad esempio, la navigazione sulla base della comunicazione Car-to-X, cioè lo scambio automatico di informazioni tra i veicoli in zona per condividere eventuali pericoli rilevati dai sensori. Il sistema rileva per esempio le frenate di emergenza o gli interventi dell’ESP, o  ancora le segnalazioni manuali dell’utente a seguito di un incidente. Le funzioni Mercedes me connect possono persino agevolare la ricerca dell’auto parcheggiata o inviare un messaggio di notifica nel caso questa venga urtata o rimorchiata. La nuova Mercedes sarà esposta al pubblico al Salone di Ginevra 2018, a inizio marzo.


TAGS: nuova mercedes classe a mercedes classe A 2018 mercedes classe a mbux ginevra 2018 mercedes classe a tecnologie mercedes classe a intelligenza artificiale mercedes classe a voicetronic mercedes classe a comandi vocali mercedes classe a realtà aumentata mercedes classe a ai mercedes classe a ar mercedes classe a pre-safe mercedes classe a dotazioni mercedes classe a infotainment mercedes benz user experience