Autore:
Paolo Sardi

IN DIFFERITA "Ma come, è già tempo di restyling?". La domanda sorgerebbe spontanea vedendo queste foto e pensando al fatto che la Nissan Murano in fondo è in Italia solo dal 2005. La questione assume però contorni diversi considerando che in America, patria adottiva di questa Suv, i primi esemplari risalgono invece all'annata 2003. E anche questa volta gli States avranno la precedenza: l'America terrà a battesimo al Salone di Los Angeles la seconda generazione della Murano, le cui vendite inizieranno oltreoceano nel primo trimestre 2008. In Europa debutto e lancio sul mercato sono invece previsti rispettivamente a marzo, a Ginevra, e alla fine dell'anno.

A MUSO DURO Il lifting che si concede la Murano è di quelli profondi. Il frontale cambia aspetto e dice addio alla faccia bonaria e pacioccona del modello attuale. L'espressione si fa più grintosa, complice soprattutto la nuova mascherina che solca ancora tutto il muso facendosi però più sottile ai lati rispetto a prima. Con il suo taglio finisce addirittura con il sovrapporsi ai fari, che, dal canto loro, sfoggiano una forma bislunga e bizzarra.

ALLA MODA Sul model year 2009 anche la coda è più atletica e slanciata. Le luci hanno una forma triangolare che richiama la Qashqai, mentre il lunotto è leggermente incassato. A fare da filo conduttore con la Murano oggi a catalogo è soprattutto il taglio dei finestrini, mentre nella parte bassa i designer Nissan seguono l'ultima moda che vuole i passaruota dal bordo piatto.

SOLO AUTOMATICA Anche l'abitacolo ha un look molto più moderno e ricercato. La strumentazione continua a essere composta da tre indicatori circolari, che ora sono però racchiusi sotto un'unica palpebra. Sul mobiletto centrale si nota il pulsante d'avviamento, affiancato da una plancetta che racchiude tutti i comandi del navigatore. Più in basso spicca sull'attenti la leva del cambio automatico CVT, che dovrebbe restare l'unica soluzione possibile a livello di trasmissione.


TAGS: nissan murano 2009 salone di ginevra 2008