Autore:
Luca Pezzoni

 

ROBOTICA La GT-R ha segnato un caso mediatico e non solo nel mondo delle supercar. Mai si era vista prima una dichiarazione di guerra cosí diretta in termini di prestazioni e value for money alle solite note. Tra sfide alla Porsche 911 turbo sul cronometro al Nurburgring e relative contestazioni sulla veridicità dei tempi, la sportiva Nissan dallo stile robotico arriva ora al primo restyling. Stando alle prime indiscrezioni sul web solo piccoli aggiornamenti cosmetici all'esterno, che tuttavia non mancheranno di far discutere la nicchia di appassionati e la schiera di dubbiosi. Mentre sotto il profilo aerodinamico e dell'elettronica potrebbero arrivare novità un filo più consistenti.

MECHCAR Nessun timore e nessuna via d'uscita comunque. Se lo stile della GT-R, a metà tra Gundam e il Bauhaus con la forma piegata alla funzione vi ha fatto battere il cuore, oppure lo giudicate troppo orientale e pesante, le posizioni non cambieranno di una virgola, anche dopo il restyling. Rimangono le linee da coupettona tre volumi con i tratti sfaccettati e tagliati con l'accetta tipici della GT-R conosciuta. Come anticipato dagli esemplari che giravano camuffati al Nurburgring negli ultimi tempi, la sportivona guadagna luci diurne al led posizionate sullo scudo paraurti anteriore. Mossa obbligata che segue un trend ormai imperante non solo per le auto premium. Sul frontale si notano anche altri cambiamenti.

FACCETTA NERA Non tanto nella parte superiore del muso, che rimane caratterizzato dai fari oblunghi che si allungano sui passaruota e dalla mascherona nera. A cambiare sono le prese d'aria e la forma stessa del paraurti anteriore. Si tratta di piccoli dettagli che dovrebbero, stando a fonti vicine alla Casa, contribuire a ridurre leggermente il coefficiente aerodinamico e al tempo stesso migliorare il comportamento alle alte velocità.

DOWNFORCE Sempre con grande attenzione alla cura aerodinamica dovrebbe esserci un sottoscocca ridisegnato, come l'estrattore posteriore, in modo da aumentare la spinta verso il basso del retrotreno al crescere della velocità. Altro cambiamento dato per certo sono i nuovi cerchi alleggeriti, che dovrebbero far guadagnare in tutto oltre 10 kg alla bilancia proprio dove si sentono di più. Queste le primizie date per certe.

MAKE-UP Altre novità riguardano alcuni ritocchi al caleidoscopio dei colori di carrozzeria e degli stessi cerchi, in modo da accoppiarli secondo i propri gusti cromatici. Anche alla voce allestimenti e prezzi dovrebbero esserci piccole variazioni ma per avere certezze occorre aspettare il momento del debutto. Lecito aspettarsi qualche novità anche sotto il cofano o nella mappatura dell'elettronica ma senza particolari stravolgimenti. Confermato quindi il V6 biturbo con cambio a doppia frizione e trazione integrale.

FAMIGLIA GT-R Di certo rimane il percorso di una supercar che mette in mostra muscoli e prestazioni ad un prezzo che non trova confronti nella concorrenza. Che unito ai consensi quasi unanimi della stampa specializzata sembrava potesse assicurare una diffusione notevole on the road. Ma nel Bel Paese, dove invece le Porsche 911 continuano a vendersi bene (circa 1800 pezzi all'anno), la GT-R continua ad essere merce rara. Forse anche per questo conserva un sapore esotico, da primizia riservata non tanto a chi vuole risparmiare ma a chi vuole uscire dal mainstream. Altri aggiornamenti appena arriveranno dettagli sul rinnovamento di interni, elettronica e altro ancora.

 


TAGS: supercar gt-r restyling nissan gtr 2011 nissan Salone di Parigi 2010, l'elenco aggiornato