Autore:
Paolo Sardi

DI BENE IN MEGLIO Tradizione e modernità convivono sotto l’attillato tetto in tela della Morgan Aero 8. Si tratta di una nuova variante sul tema Aero, la macchina che nel 2000 ha portato una ventata di sportività nell’ambiente molto conservatore della Casa inglese. Rispetto alle sorelle che rimpiazzerà in autunno e di cui sino a oggi sono stati venduti circa 1250 esemplari, questa roadster presenta svariate novità e migliorie, a partire da un telaio in alluminio rivisto e irrigidito, per arrivare a sospensioni ridisegnate, che lasciano il baricentro rasoterra.

FATTA A MANO Lo stile della carrozzeria, realizzata a mano sempre da fogli di alluminio, rimane tipicamente Anni 60, mentre sotto il cofano c’è spazio per un motore V8 di derivazione BMW da ben 372 cv. Assieme a lui, da Monaco arriva anche il differenziale a slittamento limitato di ultima generazione, mentre altre concessioni alla modernità sono fatte in ottica sicurezza, con l’adozione scontata  dell’Abs, del servosterzo, del cruise control e degli airbag.

SU MISURA L’abitacolo è sulla stessa lunghezza d’onda, con il climatizzatore e il sistema d’infotainment inseriti in arredi old style di gusto tipicamente british. A livello dei rivestimenti, così come del colore della carrozzeria, il cliente può scegliere tra un ventaglio di soluzioni praticamente infinito, e la personalizzazione può riguardare anche l’eventuale hard top e i sedili in fibra carbonio.


TAGS: Salone di Ginevra 2015, tutte le novità