Carreggiate ampie, assetto acquattato e altezza ridotta (appena 1,40 metri) sono il segnale che in curva non la ribalta nemmeno Schumi. Quanto al look, provate a osservarla di lato: non vi ricorda nulla quell’onda disegnata dalla fiancata? Altre dimensioni, altre superfici di lamiera, altre ambizioni e prezzi, ma sembra che il Diablo ci abbia messo lo zampino.

Anche le prestazioni avrebbero ambizioni che poco hanno a che fare con il carattere di una cittadina compatta per giovani coppie, magari con prole. Il condizionale è d’obbligo vista la mancanza di dati ufficiali, ma il 4 cilindri 1500cc GDI con turbo e intercooler, non dovrebbe lasciare tranquilli i nemmeno i genitori di Montoya.

La tecnologia GDI

, brevettata Mitsubishi, sfrutta le qualità dell’iniezione diretta di benzina, che oltre a ridurre l’effetto del "turbo lag" incrementa la coppia ai bassi e medi regimi. In pratica, anche in coda nel traffico cittadino basta una pigiatina sul pedale dell’acceleratore che la Tarmac scatta via come un razzo.

Ma anche in campagna sarà difficile contenere gli entusiasmi: qui in aiuto interviene la trazione integrale, la stessa montata sulla Lancer Evolution, quindi con il sistema ACD (il differenziale centrale attivo, in grado di modulare in continuo il rapporto di slittamento, a seconda delle condizioni di guida) abbinato all’AYC, che modula il rapporto di coppia tra le ruote posteriori.

Risultato: un miglioramento sensibile in termini di accelerazione, stabilità, tenuta e frenata. Roba da rally insomma. Come il cambio, a variazione continua con modalità "sport" , simile a quello montato sulla Lancer Evolution WRC.

Sensazioni sportive anche a bordo

, dove dominano materiali e colori grezzi tipici delle vetture da gara, sedili anteriori ad alto contenumento, alluminio in abbondanza, cinture di sicurezza a quattro punti. In compenso c’è spazio per quattro e comfort da nababbi, con climatizzatore, monitor multifunzione con display, lettore DVD, terminale computer e sistema di navigazione.

TAGS: mitsubishi cz3 tarmac