Autore:
Luca Cereda

SVESTIRSI D’ESTATE Più vedo che non vedo. Ormai il debutto della Mini Paceman si avvicina – tempo un paio di mesi e la vedremo al salone di Parigi – e con l’approssimarsi dell’autunno, cadono… gli sticker. Queste immagini, che non sono le classiche spy-shot di qualche paparazzo on the road ma foto ufficiali postate da Mini sulla propria fan page di Facebook, mostrano infatti, nella quasi totalità, la veste definitiva di quella che sarà, di fatto, la nuova Mini. Peccato solo che quel “quasi” voglia dire molto…

UN PAREO SUL LATO-B Già perché, da un punto di vista strettamente stilistico, il posteriore della Mini Paceman, ancora nascosto dai camuffamenti, dovrebbe essere un elemento clou. Soprattutto nel differenziare la neonata Mini, sostanzialmente una declinazione coupé e più sportiveggiante della Countryman, e probabilmente futura nuova base delle Mini che verranno, dalla sorella tuttoterreno. Già si intravedono luci di coda orizzontali, al contrario di quelle verticali montate sulla Countryman, e indizi di un paraurti più tornito, meno massiccio. Sul frontale spicca invece una calandra con tre prese d’aria e un accenno di spoilerino al paraurti che rendono lo sguardo della Paceman più aggressivo e meno pacioso, sempre nel confronto in famiglia con la Countryman.

AGGIUNGE UNA “S”? Il 29 di settembre ed il salone di Parigi costituiranno, quasi certamente, data e luogo della première della Mini Paceman, resta da capire se questa nascerà come model year 2013 o 2014, ovvero se arriverà sul mercato prima o dopo la metà dell’anno nuovo. Intanto, a Parigi potrebbe debuttare anche la Paceman S, la variante più spinta. Per lei il motore è già pronto: salvo sorprese, dovrebbe montare infatti lo stesso 1.6 turbo da 184 cv in dote alla Cooper S Countryman.    


TAGS: salone di parigi mini paceman