Autore:
Luca Cereda

BECCATA! Nei piani di Bmw tutto doveva rimanere top-secret fino all’approssimarsi del Salone di Francoforte, dove la Mini Cooper S 2014 debutterà in anteprima. Ed invece un manipolo di paparazzi ha rovinato la festa, mentre la nuova Mini si era messa a nudo per la prima volta in una sessione di photo shooting. Inutile dire che il web non ha avuto pietà e le foto “rubate” hanno fatto il giro del modo in poche ore, forse minuti.

COSA CAMBIA Ecco dunque la Mini Cooper S 2014 come mamma l’ha fatta, ispirandosi – soprattutto nel frontale – alla concept Rocketman. Negli ingombri sembra aver preso qualche centimetro, aumenta lo sbalzo anteriore, si inclina il parabrezza e si assottigliano le finestrature, mentre il tetto sfugge un po’ più verso la coda, in questa nuova release. Inedite anche la griglia e le luci a led che formano un ovale concentrico negli occhioni. I gruppi ottici posteriori si fanno più grandi e prominenti.

NUOVI MOTORI Vista in queste prime immagini, la Mini Cooper S 2014 fa discutere soprattutto per il frontale, forse più personale ma decisamente meno gagliardo. Per un giudizio definitivo attendiamo però immagini più nitide e, soprattutto il primo incontro dal vivo. Quanto alla tecnica, la Mini 2014 è costruita sulla nuova piattaforma UKL1 che sarà al centro di svariati progetti del gruppo BMW. Esattamente come la famiglia di motori 1.5 tre cilindri TwinPower, che equipaggerà le nuove Mini e le BMW di fascia medio bassa. Affiancata dai soliti 1.6 turbo riservati alle versioni più pepate della compatta anglo-bavarese.