Autore:
Luca Cereda

COPPIA OLIMPICA A Londra si respira aria di Olimpiadi – quest’estate ci sarà la 30esima edizione dei giochi- e Mini torna a pescare dalla toponomastica della capitale britannica per battezzare due nuove versioni speciali, una modaiola, l’altra più sportiva. La Mini Baker Street e la Mini Bayswater rievocano nel nome rispettivamente la via di Sherlock Holmes (dove oggi ha sede il suo museo) e il frizzante quartiere Bayswater situato a sud-ovest di Londra. A caratterizzarle sono solo nuove specifiche estetiche della carrozzeria e degli interni.

SOLITO MENU Con la Mini Baker Street e la Mini Bayswater, Mini ripete in buona sostanza il film già visto con gli allestimenti Camden e Mayfair. Il principio ispiratore è lo stesso, i protagonisti delle personalizzazioni anche, cambiano solo un po’ lo stile, i colori e le combinazioni. Vediamoli nel dettaglio andando con ordine.

CITTADINA Delle due la più tranquilla è la Mini Baker, abbinata alle motorizzazioni One, One D, Cooper e Cooper D. Rivestita da una livrea Rooftop Grey attraversata da bonnet stripes scure con scollo a “V”, indossa scarpe nere da 16’’ con design a sei razze doppie, cappello nero lucido e orecchini (le calotte specchi) neri. Il look citizen può variare optando eventualmente per una verniciatura Pepper White o nera in alternativa a quella grigia. Gli interni sfoggiano sellerie dedicate con cuciture a contrasto e finiture specifiche. Il biglietto da visita, come spesso accade per queste Mini speciali, sono gli indicatori di direzione personalizzati.

STRAVAGANTE Alla Mini Bayswater spetta invece il ruolo dell’amica più estroversa e sportiva, non a caso questa versione monta cerchi da 17’’ di serie e si sposa alle motorizzazioni più pepate della gamma: Cooper, Cooper S, Cooper D e Cooper SD. La sua esuberanza traspare però anche dall’abbigliamento: verniciatura kite blue, bonnet stripes parallele bicolore, tetto nero e calotte specchi spaiate alla maniera di chi esce di casa con una scarpa di un colore e l’altra di un altro. E gli interni non sono da meno, con tappetini ornati di blu, cockpit piano black, pedaliera in acciaio e sedili con cuciture azzurre. Mini Baker Street e la Mini Bayswater saranno entrambe disponibili dalla prossima primavera. Ancora ignoti i prezzi.