Autore:
Luca Cereda

DA INSAZIABILI E’ per antonomasia la SLS di chi non si accontenta. 571 cavalli vi sembrano pochi? Bene, eccovene servita un’altra sessantina, 631 in totale, tanti quanti ne custodisce questa Mercedes SLS AMG Black Series 2014: un nome lungo una quaresima per ribadire il concetto che, parlando di prestazioni, è sempre possibile sollevare l’asticella...

ALLEGGERITA Quest’ultima versione della SLS AMG Black Series lo fa imbottendosi di nandrolone e mettendosi a dieta: grazie componenti in fibra di carbonio e uno scarico in titanio, infatti, pesa 70 chili in meno della versione precedente (1550 in totale). Altri ritocchi riguardano le carreggiate (allargate di 2 cm allanteriore e di 2,4 al posteriore ), la posizione del cambio a doppia frizione (leggermente ribassata). Il bloccaggio meccanico del differenziale è stato sostituito da quello AMG di nuova concezione  a controllo elettronico, montato sull’asseposteriore e con rapporto al ponte più corto. Sospensioni regolabili Performance AMG Ride Control e freni carboceramici sonodi serie, assieme ai poderosi cerchi da 20’’.

SPARO LIMATO Benché modificato per fornire più potenza, il cuore della Mercedes SLS AMG Black Series 2014 resta un V8 6.2 la cui coppia, diversamente dai cavalli, gioca al ribasso: 634 Nm di picco rispetto ai 648 di prima. Ma le prestazioni dichiarate sono comunque superiori: 315 km/h di velocità di punta e accelrazione da 0-100 in 3,6 secondi. Un crono limato di due decimi rispetto allla versione precedente.  


TAGS: los angeles auto show Salone di Detroit 2013: tutte le big