Autore:
Giuseppe Tagliozzi

UN BUCO NELLA RETE Il web è lo strumento ideale per chi è in cerca di scoop: troppo facile pubblicare documenti e immagini da diffondere in pochi attimi in tutto il mondo. Va da sé che a meno di un mese dall’apertura del Salone di Detroit 2012 (14-22 gennaio) qualcuno, in chissà quale parte del mondo, ha deciso di rendere di dominio pubblico, con molto anticipo sui tempi della programmazione ufficiale, le linee della nuova Mercedes SL.

PORTFOLIO Le immagini della brochure, pubblicate inizialmente da un sito olandese e da lì diffuse in tutto il mondo, sono oggi superate da quelle ufficiali diffuse da un sito tedesco. Rispetto al modello attuale, ormai sul mercato da dieci anni, lo stile è molto più sportivo e aggressivo, molto vicino a quello della SLS, soprattutto nella fiancata dato che il tetto della SL sarà di metallo mentre quello della SLS è in tela. Rispetto alla SLS i fari si ammorbidiscono, più occhioni che occhiacci, e anche il cofano è meno aggressivo. Gli interni invece mantengono il solito livello di lusso dei modelli di prestigio Mercedes. All'interno è invece una esplosione di lusso e di raffinatezza tipiche del mondo Mercedes e in linea con quanto ci si aspetti da un modello esclusivo come la SL.

MECCANICA PRIMA DI TUTTO L’attenzione della Casa per questo modello è stata però rivolta soprattutto alla meccanica dell’auto. In particolare, il telaio della nuova SL è una scocca realizzata per l’89% in alluminio e riesce ad essere 110 kg più leggera rispetto al telaio in acciaio che equipaggiava la precedente versione. L’adozione dell’alluminio ha portato con sé anche il gradito effetto collaterale di una maggiore rigidità torsionale parallelamente all’innalzamento del confort di marcia. La scocca in alluminio è una primizia per Mercedes ed è stata resa possibile grazie a studi approfonditi sulle fusioni (e pressofusioni) e sulle relative saldature. Last but not least, è stato incrementato anche il livello di sicurezza in caso di collisione. Più rigida, più leggera, più comoda e più sicura. Un’altra auto insomma.

MASSIMA VISIBILITA’ Altra novità sono i tergilavacristalli Magic Vision Control: a differenza dei normali tergicristalli sono stati utilizzati tubi flessibili collegati con la spazzola del tergicristallo. Su entrambi i fianchi di quest’ultima corrono due condotti per l’acqua provvisti di piccoli fori, tramite cui è quindi possibile variare l’erogazione dell’acqua e utilizzare il liquido di lavaggio in modo estremamente discreto e puntuale. A detta dei tecnici Mercedes, tutto ciò assicura una pulizia del vetro perfetta, senza veli e aloni. Oltre al fatto che il sistema utilizza solamente la quantità d’acqua e liquido strettamente necessari, senza inutili sprechi. Se utilizzerete la SL anche in fuoristrada, almeno il cristallo del vetro rimarrà lindo...

SENTI QUANTO POMPA L’ultimo aggiornamento previsto è a livello di sound. A bordo di una qualunque cabrio infatti si accetta il compromesso di un audio confuso ed annebbiato dagli agenti esterni, soprattutto a capotte abbassata. Ma a quanto dichiara Mercedes, sulla SL non sarà più così. La soluzione è più banale di quello che si pensa: grazie al layout della nuova scocca in alluminio, i subwoofer sono alloggiati nel vano piedi davanti al guidatore e al passeggero e non, come di consueto, nelle portiere. Ecco spiegato quindi il nome “Frontbass” affibiato a questa nuova configurazione di stereo, che assicurerebbe una pulizia e nitidezza sonora inedite.


TAGS: mercedes sl SPECIALE - Detroit NAIAS 2012